MotoGP 2019 GP di Francia, Le Mans: Marc Marquez trionfa davanti alle Ducati di Dovizioso e Petrucci, Rossi quinto

Sulla pista di Le Mans Marc Marquez ha centrato la sua terza vittoria stagionale, mettendo in riga entrambe le Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Ora lo spagnolo della Honda ha un vantaggio di 8 punti in Campionato sul nostro DesmoDovi

Anche quest’anno non c’è storia: a meno di errori personali, Marc Marquez è in grado di fare quello che vuole una volta in sella alla sua Honda RC213V. Lo ha dimostrato nuovamente questo fine settimana sul circuito di Le Mans, sede del GP di Francia della stagione 2019 della MotoGP: una pista che doveva favorire la Ducati, ma che una volta di più ha permesso al “Cabroncito” di centrare il gradino più alto del podio, mettendosi dietro le due Rosse ufficiali di Andrea Dovizioso e di Danilo Petrucci. Con questa sua terza affermazione dall’inizio del Campionato, Marquez ora è in testa alla Classifica Piloti con otto punti di vantaggio sul forlivese della Ducati e ben 20 sul connazionale Alex Rins, partito 19esimo e in grado di rimontare fino alla decima posizione sotto la bandiera a scacchi.

CONTROLLO ASSOLUTO

Il GP di Francia ha quindi ribadito la superiorità di Marquez sul resto del gruppo: nei primi giri lo spagnolo del team Honda Repsol ha dimostrato un controllo assoluto della situazione, facendo a sportellate prima con il nostro Petrucci e poi con la Ducati Pramac di Jack Miller. Una volta divertitosi abbastanza con i suoi avversari, Marc ha messo il turbo e ha staccato la concorrenza mantenendo un passo inavvicinabile per chiunque. Pesante il distacco subito da Dovizioso e da Petrucci, rispettivamente secondo e terzo al traguardo: un gap che si è assestato sui due secondi e che sono la dimostrazione di quanto Marquez sia in grado di fare il bello e il cattivo tempo una volta in pista.

PETRUCCI PRIMO PODIO IN ROSSO

Nonostante Marquez, il team Ducati ufficiale si è difeso alla grande a Le Mans. Dovizioso è riuscito a mantenere la calma nei primi giri, quando ha perso alcune posizioni lottando ruota a ruota con i suoi avversari. Recuperata la concentrazione, il nostro DesmoDovi ha rimontato fino a un’importantissima seconda posizione che gli ha permesso di limitare i danni in Campionato nei confronti dello spagnolo della Honda… e di mettersi dietro il suo compagno di squadra, protagonista di un errore in curva 8 ad inizio gara che non l’ha demoralizzato ma, al contrario, lo ha spronato a dare il meglio di sè. Petrucci, infatti, ha condotto una seconda parte di corsa da primo della classe, mantenendo un ritmo che gli ha permesso di centrare il suo primo podio da quando ha indossato la tuta ufficiale del team bolognese.

VALENTINO MIGLIOR PILOTA YAMAHA

Danilo, inoltre, è stato bravo a tenere a bada un Jack Miller davvero combattivo in questo GP di Francia: il pilota del team Ducati Pramac, infatti, ha lottato come un mastino nei primi giri di gara, per poi rallentare la sua andatura al fine di gestire meglio le sue gomme. Così facendo ha dovuto accontentarsi del quarto posto sotto la bandiera a scacchi, precedendo un Valentino Rossi che si è dimostrato il miglior pilota Yamaha in pista. Il Dottore ha mantenuto la stessa posizione centrata in qualifica, grazie alla quale ora si trova a soli tre punti di distacco dallo spagnolo Alex Rins. Il portacolori della Suzuki ha vissuto una gara difficile, nella quale è riuscito a rimontare dalla 19esima piazza in griglia fino alla decima che, in ultimo, gli è valsa sei punti iridati. Meglio di niente, soprattutto per aver battuto il connazionale Jorge Lorenzo (di nuovo fuori dalla Top 10), ma ora è tempo di concentrarsi per il Mugello…

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI