MotoGP 2019, GP di Gran Bretagna: Rins vince a Silverstone una gara al fotofinish, Dovizioso a terra

Lo spagnolo della Suzuki ha centrato la seconda vittoria della stagione, battendo Marquez e Vinales. Rossi fuori dal podio, Dovizioso costretto al ritiro per la caduta causata da Quartararo al primo giro

Beffato di nuovo all’ultima curva: la storia si ripete per Marc Marquez, battuto sul filo di lana per la seconda volta in questa stagione 2019. Ma se in Austria era stato il nostro Andrea Dovizioso a guastargli la festa, stavolta ci ha pensato il connazionale Alex Rins, protagonista di una gara eccezionale che gli ha regalato la seconda vittoria da quando corre in MotoGP.

Il capitano della Suzuki si è inventato un incrocio di traiettorie da primo della classe nel settore delle curve Brooklands e Luffield, che gli ha permesso di uscire sulla Woodcote con una velocità maggiore rispetto alla Honda del numero 93. Risultato? Il gradino più alto del podio per soli 13 millesimi, sufficienti a far vivere a Marquez un deja-vu che sicuramente non si aspettava quando si sono spenti i semafori rossi.

RINS TERZO NEL MONDIALE, MA MARQUEZ ALLUNGA

Il Gran Premio di Gran Bretagna, tuttavia, ha tolto di mezzo subito due protagonisti che potevano giocarsi tranquillamente la vittoria: alla prima curva, infatti, Fabio Quartararo ed Andrea Dovizioso sono arrivati al contatto, cadendo entrambi a terra e ponendo fine anticipatamente alla loro corsa. Il pilota francese del team Petronas ha sussultato nei confronti dell’errore di Rins, che lo ha portato a perdere il controllo della sua Yamaha: sulla stessa traiettoria si trovava il ducatista, che ha centrato la M1 numero 20 rendendosi protagonista di una carambola che ha fatto prendere fuoco alla sua Desmosedici.

L‘impatto ha tolto il fiato in tutto il paddock, soprattutto per il fatto che Dovizioso è rimasto fermo a terra nei primi attimi dopo il crash per una perdita di memoria: poi le sue condizioni sono migliorate, ma i medici del Motomondiale hanno preferito portarlo al vicino ospedale di Coventry per degli accertamenti volti a scongiurare danni più gravi.

Con questo colpo di scena il Mondiale 2019 diventerà molto difficile per il pilota di Forlimpopoli, che di fatto spiana la strada al sesto iride per Marquez: nonostante il secondo posto lo spagnolo del team Honda Repsol ora è a +78 su Dovizioso, mentre Rins scavalca Petrucci e conquista la terza posizione assoluta, con un margine di quattro punti sul pilota ternano.

VINALES A PODIO, ROSSI TIENE A BADA MORBIDELLI

Oggi lo spagnolo della Suzuki è stato l’unico a replicare il passo di Marquez, infastidendolo per tutta la gara con dei tentativi di attacco che, nel finale, hanno fatto avvicinare pericolosamente il “terzo incomodo”: Maverick Vinales. Scattato dalla sesta casella in griglia, il pilota di Figueres ha onorato il reparto corse ufficiale di Iwata con un ottimo terzo posto, precedendo di gran lunga il nostro Valentino Rossi: ad inizio gara il “Dottore” ha chiesto troppo alla sua M1, cedendo poi il colpo e transitando infine sotto la bandiera a scacchi con oltre 11” di ritardo da Rins.

Nonostante tutto, il Campione di Tavullia si è tenuto dietro un arrembante Franco Morbidelli, che a Silverstone ha ripetuto nuovamente il suo miglior risultato stagionale arrivando quinto sotto la bandiera a scacchi. Solo sesto l’idolo di casa Cal Crutchlow, che ha piegato il nostro Danilo Petrucci: il pilota ternano non ha fatto meglio del settimo posto assoluto, precedendo un naufragato Jack Miller, la KTM di Pol Espargarò e l’Aprilia di Andrea Iannone, ultimo pilota nella Top 10.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI