USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MotoGP: il team VR46 di Valentino Rossi sceglie Ducati!

Il team di Valentino Rossi correrà dal 2022 in MotoGP con le Rosse di Borgo Panigale: lo sponsor sarà Aramco... e forse ci sarà proprio il "Dottore" in sella a una delle due Desmosedici GP

Le ultime voci di corridoio, alla fine, hanno trovato conferma: dal prossimo anno il team ufficiale di Valentino Rossi, l’Aramco Racing Team VR46, correrà con le Ducati Desmosedici GP. L’accordo, di durata triennale a fronte di quello quinquennale concluso in precedenza con Dorna, è stato firmato la scorsa settimana durante il weekend di gara del Sachsenring e prevede la fornitura dei prototipi di Borgo Panigale a due piloti dei quali, al momento, non sono ancora stati ufficializzati i nomi.

Avvolte nel mistero anche le specifiche delle due “Rosse”: il reparto corse del Dottore sarà sicuramente un satellite del team ufficiale, ma non è ancora chiaro se le Desmosedici con cui i talenti della VR46 Riders Academy scenderanno in pista nella classe regina del Motomondiale saranno “factory” oppure “clienti”. La squadra, in ogni caso, avrà come team manager lo spagnolo Pablo Nieto e potrà contare sul supporto di Tanal Entertainment Sport&Media e di Saudi Aramco, sponsor ufficiale con il Principe Abdulaziz bin Abdullah Al Saud pronto a rendere omaggio a una delle compagini più interessanti della massima serie iridata a due ruote.

MotoGP Aramco VR46 Valentino Rossi

Ma non è tutto: abbiamo parlato di piloti, giusto? Benchè i loro nomi siano ancora sconosciuti, lo stesso Principe saudita ha espresso il desiderio di voler vedere proprio Rossi in sella a una delle due Desmosedici, per quello che potrebbe essere un ritorno “in Rosso” dopo il difficile biennio 2011-2012. “Sarebbe per me fantastico che Valentino Rossi possa competere nei prossimi anni come pilota del nostro Aramco Racing Team VR46 insieme a suo fratello Luca Marini“, queste le parole di Abdulaziz bin Abdullah Al Saud, alle quali però Valentino ha risposto prendendo leggermente le distanze.

Sono molto fiero delle parole del principe, abbiamo parlato del mio futuro, lui spinge affinché io continui a correre. Però vedremo, farò le mie valutazioni nei prossimi giorni, penso che sia difficile – ha affermato il pesarese – So che il principe vuole provare a farmi correre insieme a mio fratello Luca nel 2022, non me l’aspettavo che lo dicesse in conferenza stampa. Non è una questione di Ducati, credo che guidare per la propria squadra sia molto difficile. Non ho ancora deciso, ci penserò meglio durante la pausa estiva, devo parlarne con Yamaha, con la squadra. Noi vogliamo migliorare i nostri risultati, l’inizio della stagione non è stato fin qui strepitoso, sarà difficile che io continui a gareggiare anche nel 2022. Mi spingono sempre in tanti a guidare una Ducati nel 2022, ma sarà difficile che questo avvenga“.

MotoGP Aramco VR46 Valentino Rossi

Nell’attesa di sapere quale sarà il futuro di Rossi, ecco le dichiarazioni ufficiali in merito all’accordo siglato tra l’Aramco Racing Team VR46 e la Ducati partendo da Alessio Salucci: “Siamo felici di poter annunciare che nel 2022 correremo in MotoGP con un Team di due piloti dai colori della VR46. Un percorso iniziato poco più di otto anni fa con la nascita della VR46 Riders Academy, una bellissima avventura condivisa con Sky, un viaggio lungo, impegnativo, ma ricco di soddisfazioni e che ci rende molto orgogliosi. Questo non sarebbe stato possibile senza Carmelo Ezpeleta, che ha sempre creduto nel progetto, e senza Ducati, per la fiducia che ci ha accordato per il futuro“.

Queste, invece, le parole di Gigi Dall’Igna, direttore generale del Ducati Factory Team: “Siamo molto soddisfatti di aver raggiunto questo accordo con VR46 per i prossimi tre anni. La loro Academy ha sempre lavorato seriamente e con grande professionalità, dando la possibilità a molti piloti di fare esperienza in Moto2 e Moto3, ed oggi può essere orgogliosa di avere portato in MotoGP tre giovani piloti di grande talento. Ci impegneremo al massimo per fornire il supporto tecnico alla loro nuova squadra in MotoGP, convinti di avere trovato in VR46 un partner ambizioso e motivato come noi, con l’obiettivo comune di ottenere insieme dei grandi risultati“.

MotoGP Aramco VR46 Valentino Rossi

Articoli più letti
RUOTE IN RETE