NUOVA
USATA
OPEL

MotoGP 2019, GP di San Marino: Yamaha al top nelle libere di Misano, Vinales il più veloce

A Misano la Yamaha ha confermato gli ottimi risultati dei precedenti test di fine agosto, con ben quattro piloti nelle primi cinque posizioni. Vinales ha beffato Quartararo, mentre Rossi è quarto

Avevano già dato un assaggio della loro competitività nei test di agosto… un potenziale che oggi si è concretizzato con ben quattro piloti capaci di arpionare le prime cinque posizioni della Top 10. Sul Misano World Circuit, sede del GP di San Marino e della Riviera di Rimini, le Yamaha hanno iniziato il loro fine settimana nel migliore dei modi, permettendo prima a Fabio Quartararo e poi a Maverick Vinales di issarsi in vetta al monitor dei tempi. Se il francese del team Petronas aveva dominato la scena nelle FP1, lo spagnolo in sella alla M1 ufficiale ha ristabilito le gerarchie durante il secondo turno di libere, fermando il cronometro sull’1’32”775 e beffando il rivale per soli 57 millesimi.

MARQUEZ NELLA MORSA DELLE YAMAHA

Vinales e Quartararo, tuttavia, sono stati gli unici a scendere sotto il muro dell’1’33”. I “nostri” Valentino Rossi e Franco Morbidelli, gli altri due piloti Yamaha nella Top 5, hanno pagato un distacco dai primi di circa sette decimi, preceduti anche da un Marc Marquez che è stato l’unico top rider nei primi cinque a spezzare quello che sarebbe stato, in caso contrario, un vero e proprio dominio da parte della Casa dei Tre Diapason. La prima guida del team Honda Repsol ha messo insieme un 1’33”171 distante 396 millesimi dal crono di Vinales… segno che “El Cabroncito” dovrà lavorare ancora molto per ricucire il margine dai due battistrada in sella alle M1 di Iwata.

LE DUCATI A UN SECONDO, POI RINS CON LA SUZUKI

Sesto tempo per l’ottima KTM di Pol Espargarò, che precede le due Ducati ufficiali di Petrucci e Dovizioso: nelle FP2 le Desmosedici di Borgo Panigale sono riuscite a migliorare l’esordio tutt’altro che convincente di cui si sono rese protagoniste nella sessione mattutina, centrando due importanti posti nella Top 10. Il gap dalla Yamaha numero 12, tuttavia, è ancora importante: quasi un secondo per il pilota ternano, un secondo e 51 millesimi per il Dovi, che evidentemente deve ancora trovare il ritmo giusto dopo la botta patita in quel di Silverstone.

Il vincitore del GP di Gran Bretagna, invece, non ha fatto meglio del nono tempo assoluto: in sella alla sua Suzuki GSX-RR, lo spagnolo Alex Rins non ha brillato sul difficile layout di Misano, dove invece Michele Pirro aveva dato una grande dimostrazione del suo talento… finchè la direzione gara non gli ha annullato il tempo per essere andato con le ruote oltre i limiti della pista. Il terzo pilota del team Ducati ufficiale ha chiuso il venerdì di libere al 15esimo posto, con soli 7 centesimi di vantaggio sull’ancora convalescente Jorge Lorenzo: il maiorchino sta facendo progressi, ma un secondo e tre decimi di distacco dal battistrada sono troppi…

FOTO PER GENTILE CONCESSIONE DI LUCA CLERICI

TAGS:

info ADV

VOLVO XC40
VOLVO XC40

info ADV

NUOVA VOLVO XC60
NUOVA VOLVO XC60

info ADV

NUOVA VOLVO V60
NUOVA VOLVO V60

mobile ADV

VOLVO XC40
VOLVO XC40

mobile ADV

NUOVA VOLVO XC60
NUOVA VOLVO XC60

mobile ADV

NUOVA VOLVO V60
NUOVA VOLVO V60
ARTICOLI CORRELATI
OPEL
OPEL
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 169€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

info ADV