MotoGP 2019 GP d’Olanda: Quartararo mette in riga Vinales e centra la pole ad Assen. 7° Petrucci, male Dovizioso e Rossi

Terzo acuto in qualifica di Fabio Quartararo, che ripete l'impresa di Barcellona battendo di nuovo Vinales. Terzo Rins davanti a Marquez. 11° Dovizioso, eliminato in Q1 Rossi

Di nuovo Quartararo. Il pilota francese del team Petronas sta collezionando prestazioni in successione, mettendo in riga rivali ben più navigati come Vinales e Marquez. E dopo aver centrato la pole position in quel di Barcellona, Fabio si è ripetuto oggi sul TT Circuit Assen, pista che domani ospiterà il GP d’Olanda. Quartararo ha firmato con il proprio nome ben tre sessioni di prove libere su quattro, per poi trovare l’acuto in qualifica dove ha messo insieme un giro davvero fantastico. Con il tempo di 1’32”017 il pilota francese ha riscritto il record di Assen, mettendosi dietro Vinales, Rins e il Campione del Mondo in carica Marc Marquez.

TUTTI A INSEGUIRE

Il primo sconfitto è quindi lo spagnolo Maverick Vinales, che a pochi minuti dal termine della Q2 sembrava al sicuro con il suo 1’32”157. Ma così non è stato: il pilota di Figueres ha dovuto ingoiare il rospo e domani sarà costretto a partire dalla seconda casella in griglia, battuto di ben 140 millesimi dal rivale francese. Al suo fianco ci sarà il connazionale Alex Rins: lo spagnolo ha ottenuto il miglior tempo in Q1, per poi volare con la sua Suzuki verso il terzo riferimento assoluto di giornata. Il distacco dalla vetta, però, è pesante: quasi mezzo secondo…

MARQUEZ IN SECONDA FILA, PETRUCCI SETTIMO

Per la prima volta dall’inizio del Mondiale 2019, Marc Marquez non è riuscito invece a trovare lo spunto giusto per arpionare un posto in prima fila. Il Campione del Mondo in carica, infatti, ha fermato il cronometro solamente sull’1’32”731, a ben sette decimi dal tempo di Quartararo. Una prestazione sottotono con la quale “El Cabroncito” aprirà la seconda fila, ma ad Assen è mancata anche la Ducati: la prima delle Desmosedici, infatti, è quella di Danilo Petrucci, che tuttavia dovrà scattare dalla settima posizione in griglia. Il “Petrux” ha avuto difficoltà nel trovare il setup ottimale sulla sua GP, con la quale ha pagato oltre un secondo di svantaggio dal battistrada del team Petronas.

DISASTRO PER DOVIZIOSO E ROSSI

Sono due piloti in particolare che, però, hanno deluso maggiormente le aspettative nella Cattedrale del Motociclismo: i nostri Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, infatti, non sono riusciti a trovare il ritmo giusto sul circuito di Assen, centrando rispettivamente l’11esimo e il 14esimo tempo una volta concluse le qualifiche. Ma mentre il Dovi è riuscito a passare in Q2, il “Dottore” è stato eliminato direttamente in Q1: il feeling con la sua Yamaha non gli ha permesso di spingere come avrebbe voluto, e domani gli toccherà una gara tutta in salita come è già successo sul circuito del Mugello…

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI