MotoGP test a Sepang: la pioggia costringe i piloti su Twitter

Valentino Rossi migliora ma rimane ancora lontano, considerando l'assenza delle Honda. Miglior tempo per Spies seguito da Lorenzo, Dovizioso e Crutchlow. Hayden e Barberà davanti a Rossi. Edwards twitta con Stoner

Seconda giornata di prove a Sepang: scambio di battute tra Spies, Edwards e Stoner
Piove a Sepang e le condizioni dell’asfalto dell’International Circuit di Sepang, in Malesia, non consentono a team e piloti MotoGP di effettuare test nel modo desiderato.
Così lo scontro dalla pista si sposta in un altro contesto che è quello di Twitter: il social network che riunisce molti vip è diventato luogo di reciproci e simpatici sbeffeggiamenti tra Colin Edwards, Ben Spies (inaspettatamente sorridente!) e Casey Stoner.
Evidentemente la pausa forzata ha ispirato la fantasia dei piloti che approfittando dell’assenza della tuta appesa al muro si è sprigionata nei box.
Inizia Colin Edward prendendo in giro Ben Spies, sceso in pista sotto la pioggia: “Ben è in pista adesso e noi ne parliamo male. Amo Twitter!” scrive Texas Tornado. Gli fa eco Casey Stoner: “Hey Ben, non esci mai con la pioggia, ti senti male?” scrive il campione del mondo in carica. Risponde Elbowz chiedendo“hey io sono in pista mentre tu sei rinchiuso nel profondo del paddock”.
Il tutto finisce con il pilota del team CRT NGM che chiede a Stoner di venire a fari un safari con la moglie in Sud Africa dopo il GP del Qatar (vita difficile!), il primo del calendario MotoGP 2012. Ma oltre ad essere campione del mondo, Stoner è anche fresco papà di Alessandra, la primogenita avuta da poche settimane dalla moglie Adriana. Per lui quindi poco tempo per girare il mondo se non per correre nei principali circuiti del Motomondiale.

Ducati MotoGP Team combina poco, Valentino Rossi settimo
Progressi per il Ducati Team a Sepang anche se il maltempo condiziona ancora i test. Il maltempo non ha lasciato la presa sui test di Sepang nemmeno nella seconda giornata di prove, interrotte da un lungo acquazzone poco dopo mezzogiorno. La pista non si è più asciugata e il Ducati Team è stato costretto a rimandare a domani, ultimo giorno, tutto il lavoro rimasto in sospeso.
Valentino Rossi e Nicky Hayden hanno comunque effettuato qualche test di elettronica, ottenendone, entrambi, una buona prima impressione. Le previsioni meteo per domani sono simili a quelle odierne.
Valentino Rossi è 7° con un miglior tempo di 2’02.130 dopo 18 giri. “Un’altra giornata quasi persa ed è un vero peccato perché per noi è molto importante poter girare il più possibile e oggi la pista era in condizioni decisamente migliori rispetto a ieri – commenta Rossi – Dato che la pioggia era prevista, come è arrivata, nel primo pomeriggio, abbiamo cercato di concentrare tutto il lavoro possibile nelle prime ore dei test.  Quindi, nell’arco di appena una ventina di giri e utilizzando entrambe le moto, abbiamo provato il nuovo “traction control”, qualche particolare software inerente l’anti-impennamento e altri piccoli dettagli riguardanti la posizione in sella. Ognuna di queste cose mi ha dato un’impressione buona, quindi abbiamo riunito il tutto nel set-up di una solo moto, abbiamo montato una gomma nuova e… è cominciato a piovere. Fine dei giochi. Diciamo che la parte positiva è che tutte le cose nuove mi hanno dato un buon feeling, quindi spero davvero che domani riusciremo a lavorare un po’ più a lungo”.
La sensazione, nonostante i tempi alti ed il distacco non proprio di quelli tranquilli (anche la Ducati satellite di Hector Barbera del team Pramac gli sta davanti), è che il team di Rossi sappia quale direzione prendere. A Sepang hanno molto materiale da provare, servirebbero delle condizioni meteo idonee per portarle in pista.
Meglio di lui Nicky Hayden, 5° con un crono di 2’01.748 anche lui in 18 giri. “Il meteo non è stato gentile con noi nemmeno oggi – commenta Hayden – Forse non avrei potuto girare molto più a lungo di quanto abbia fatto ma, avendo tante cose da provare, avrei fatto volentieri qualche giro in più. La temperatura era più fresca e, con la pista “gommata”, abbiamo potuto spingere più forte. Abbiamo fatto alcuni passi in avanti con il set-up e oggi mi sono sentito più a mio agio di quanto mai accaduto finora in questi primi test dell’anno. Mi piacciono le modifiche di elettronica, specialmente al primo tocco della manopola del gas. Abbiamo pensato di girare con la pioggia ma poi abbiamo lasciato perdere, perché i rischi erano superiori all’eventuale beneficio. Non vedo l’ora di tornare in sella domani, sperando di poter mettere insieme tutto quanto provato finora e di  ottenere un buon tempo”.

24 Foto

Fermi tutti i piloti Honda: il motore spedito in Giappone
Casey Stoner, Dani Pedrosa (Honda HRC), Alvaro Bautista (Gresini Racing Team) e Stefan Bradl (LCR) fermi ai box. Per la pioggia ma non solo. A causa di un problema verificatosi ieri sulla RC213V di Pedrosa infatti si è dovuto attendere il responso dei tecnici che hanno effettuato una accurata analisi sul motore spedito rapidamente in Giappone dalla HRC. Purtroppo la risposta con la risoluzione del problema è arrivata nel primo pomeriggio quando, a compromettere la giornata, ci ha pensato un violento tempporale che si è scatenato sulla pista di Sepang. In conclusione tutti i piloti Honda fermi ai box compreso naturalmente Alvaro Bautista. Domani ultimo giorno di test prima delle ultime prove che si disputeranno a Jerez della Frontera dal 23 al 25 Marzo.

Quattro Yamaha ai primi quattro posto
Quattro Yamaha M1 davanti a tutti, approfittando dell’asfalto asciutto della mattinata: Ben Spies e Jorge Lorenzo per Yamaha Factory Team, Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow per il Monster Yamaha Tech3, hanno fatto registrare notevoli miglioramenti sui tempi del martedì, arrivando a conquistare i primi quattro posti.
Spies ha trascorso la giornata concentrando la propria attenzione sui set up da asciutto e da bagnato del suo prototipo, mentre Lorenzo ha lavorato sull’acceleratore e il motore per ottenere un maggiore controllo dell’erogazione della potenza della sua M1.
“Oggi è andata bene, è caduta nuovamente la pioggia ma siamo riusciti a fare quanto programmato prima di pranzo – ha detto l’americano – Abbiamo provato differenti set up del telaio e alcune aspetti dell’elettronica e devo dire che siamo rimasti abbastanza soddisfatti. Non avevo mai guidato la 1000cc sotto la pioggia, ed è stato quindi positivo completare qualche giro. Devo dire che il feeling e le sensazioni sono state positive. Per domani abbiamo parecchie cose da fare, quindi speriamo in una giornata di sole!”.
“Oggi abbiamo migliorato leggermente il feeling con l’acceleratore e il motore, e la moto mi è parsa più facile da guidare: un grande passo avanti rispetto a ieri – commenta il maiorchino – Siamo riusciti, per la prima volta, a provare la M1 1000cc sul bagnato, e siamo stati molto veloci. Ritengo quindi sia stata una giornata positiva e siamo motivati e carichi per migliorare la moto ancora di più. Siamo riusciti a testare tutto quello che ci eravamo prefissati”.
Netto miglioramento per Andrea Dovizioso che risale dall’11° al 3° posto milgiorando di 2”,308 il tempo di ieri: “Sono contento di come stanno andando le cose! Oggi migliorato set up della M1 e provato un nuovo motore. Peccato x la pioggia” commenta il Dovi su Twitter.

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/motorsport/motogp-test-sepang-la-pioggia-costringe-i-piloti-s_51743/