Risultati MotoGP 2016, Phillip Island: pole a Marquez, Rossi partirà dalla quinta fila

Marc Marquez conquista la pole position nel GP dell'Australia, piazzandosi davanti a Crutchlow e Pol Espargaro. Quarto posto sulla griglia di partenza per Aleix Espargaro, seguito da Miller e da Petrucci. Valentino Rossi resta a sorpresa fuori dalle Q2.

La scorsa settimana, Marquez ha conquistato il quinto titolo mondiale nella sua carriera, complici gli inaspettati ritiri di Rossi e Lorenzo. Oggi, il pilota spagnolo non ha fatto altro che confermare il suo talento, conquistando la pole position sul tracciato di Phillip Island, in Australia. La storia di questo circuito risale agli anni ’20 quando, in questi paraggi, ancora senza asfalto, si svilupparono le prime gare automobilistiche. La prima competizione motociclistica fu inaugurata nel 1931, ma soltanto verso la metà degli anni cinquanta fu costruito un tracciato permanente. I suoi impianti caddero in abbandono alla fine degli anni ’70, ma, nel 1985, la pista fu restaurata e modernizzata. Nel 1997, la MotoGP tornò finalmente a Phillip Island.

E, proprio su questo tracciato, Marc Marquez ha conquistato la sua sessantacinquesima pole in carriera con un tempo pari a 1’30.189, piazzandosi davanti ad uno scatenato Crutchlow (1’30.981) e a Pol Espargaro (1’31.107). Seconda fila per Aleix Espargaro (1’31.673), Jack Miller (1’31.754) e l’italiano Danilo Petrucci (1’32.420). La terza fila è invece occupata dalla Honda di Hayden (1’32.944), dall’Aprilia di Bradl (1’33.015) e dalla ducati di Dovizioso (1’33.090).

A sorpresa, Rossi resta fuori dalla Q2, fermandosi alla quindicesima posizione in griglia di partenza. Lorenzo non va invece oltre il dodicesimo posto, con un tempo pari a 1’36.840. Marquez centra la pole grazie ad un repentino cambio di strategia, che prevede l’adozione di due gomme slick in modo da sfruttare l’asfalto che si sta lentamente asciugando. Pol Espargaro segue la tattica del campione del mondo e monta la doppia gomma da asciutto, terminando le qualifiche in terza posizione.

Queste le parole di Marquez al termine delle qualifiche: “Abbiamo fatto un grandissimo lavoro in tutto il week end. In queste condizioni più che la velocità conta fare le scelta giusta in ogni momento e noi ci siamo riusciti, come in Q1, quando dopo le intermedie ho messo subito le slick. La pole è importante, ma anche l’aver fatto una sessione in condizioni normali, perché pare che la gara si potrebbe correre su asciutto”.

Crutchlow è piuttosto soddisfatto del risultato ottenuto: “È stata una qualifica divertente in una sessione non facile. Adesso, però bisognerà vedere cosa succederà in gara, sarà una lotta lunga e difficile”.

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza1st/Prev.
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 324.8 1’30.189
2 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 326.8 1’30.981 0.792 / 0.792
3 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 326.0 1’31.107 0.918 / 0.126
4 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 321.3 1’31.673 1.484 / 0.566
5 43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 325.3 1’31.754 1.565 / 0.081
6 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 321.8 1’32.420 2.231 / 0.666
7 69 Nicky HAYDEN USA Repsol Honda Team Honda 318.6 1’32.944 2.755 / 0.524
8 6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 319.5 1’33.015 2.826 / 0.071
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 330.3 1’33.090 2.901 / 0.075
10 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 332.7 1’33.914 3.725 / 0.824
11 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 322.0 1’34.682 4.493 / 0.768
12 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 320.1 1’36.840 6.651 / 2.158

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE