Wrc, Corsica 2018: gara amara per Citroën

Wrc, Corsica 2018: gara amara per Citroën - Foto  di

Citroën Total Abu Dhabi WRT non è riuscita a concretizzare i risultati incoraggianti della prova speciale

Sébastien Loeb, grande specialista dell’asfalto, ha sempre avuto un feeling particolare con la Corsica, come nel 2005 quando impressionò facendo incetta degli scratch del weekend. A dieci anni dalla sua ultima partecipazione, il pilota francese non si è smentito e ha mantenuto la sua fama concludendo a soli 9”7 dal leader nella prima, temibile PS La Porta – Valle di Rostino, con i suoi 49,03 km. Una PS nella quale i suoi concorrenti hanno potuto trarre vantaggio dall’ esperienza biennale di questi chilometri di insidiose curve infinite. La nona posizione in partenza non è poi stata certamente un vantaggio, dovendo fare i conti l’asfalto che si sporca a ogni passaggio.

Il grande entusiasmo del nove volte campione del mondo si è “raffreddato” all’avvio della crono successiva, ed è stato Kris Meeke a far brillare i colori di Citroën Total Abu Dhabi WRT con un’ottima terza piazza, a soli 5”1 dal secondo, dopo aver fatto registrare rispettivamente un secondo e un terzo tempo.

Il mattino successivo, al rientro con le regole del Rally 2, Sébastien Loeb si è scatenato con tre migliori tempi, che evidenziano la performance della C3 WRC su questo fondo, mentre Kris Meeke ha confermato la sua buona forma salendo in seconda posizione. Alla fine un errore nelle note gli è costato un’uscita di strada nell’ultima speciale di sabato. Con un secondo tempo assegnato domenica per il rientro secondo il Rally 2, prima di siglare il terzo nella Power Stage, Kris Meeke ha messo in mostra le potenzialità della sua vettura. Lo stesso ha fatto Sébastien Loeb, secondo a soli 2”2 di scratch in quest’ultimo crono bonus.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE