WRC Gran Bretagna 2018 – giornata 1: risultato di tutto rispetto per Citroën

WRC Gran Bretagna 2018 – giornata 1: risultato di tutto rispetto per Citroën - Foto  di

Una difficile prima giornata del Rally

Penalizzati dalle loro posizioni di partenza, gli equipaggi Citroën Craig Breen – Scott Martin e Mads Ostberg – Torstein Eriksen, si sono classificati rispettivamente sesto e ottavo nella prima giornata di gara, ottenendo il massimo in condizioni di aderenza davvero non facili.

Con due passaggi sulla speciale più lunga del weekend (Brenig – 29,13km), nota per i suoi frequenti cambiamenti di aderenza, e due passaggi sulla Penmachno (16,95km), quella di venerdì è stata una gara impegnativa, molto tecnica, con diverse sfide per gli equipaggi.

L’obiettivo era quello di fare del proprio meglio nelle difficili condizioni del tipico clima del Galles, con pioggia, nebbia e fango.
In queste condizioni, le piccole tratte su asfalto introdotte quest’anno sul percorso diventavano sempre più fangose e scivolose ad ogni passaggio delle vetture. La decima ed undicesima posizione di partenza di Mads Østberg e di Craig Breen questa mattina non è stata di aiuto.

Ad ogni modo, Mads ha mostrato il suo talento ottenendo il terzo miglior tempo nella speciale di apertura della giornata (PS2), a solo 1.1s dal leader. Craig Breen ha seguito il suo compagno di squadra piazzandosi tra i migliori dopo il suo primo passaggio sulla Brenig (PS3), risalendo dall’ottavo al quinto posto assoluto.

La loro posizione di partenza è stata poi ulteriormente penalizzante nel pomeriggio, quando l’aderenza peggiorava ulteriormente tra il passaggio della prima e dell’ultima vettura. Craig Breen, sostenuto dai tanti fan irlandesi venuti qui per vedere la sua gara, ha combattuto con tenacia ed ha terminato la sua giornata al sesto posto, posizione di tutto rispetto.

Dovendo combattere ancora di più del suo compagno di squadra in queste condizioni di scarsa aderenza, Mads Østberg è riuscito ad evitare errori ed ha concluso la sua gara ottavo. E’ sicuro di trovarsi più a suo agio nella giornata di domani, grazie anche alla sua seconda posizione di partenza.

Sabato la giornata più lunga, su una distanza complessiva di 150,24 chilometri. L’assistenza di metà giornata è sostituita da una semplice zona di montaggio pneumatici e fari, e non ci sarà spazio per errori.

ARTICOLI CORRELATI