Truffa nei benzinai di Roma, manomesso il prezzo della benzina

Contemporaneamente agli aumenti dei prezzi carburanti, in tutta italia si verificano casi di manomissione dei distributori e delle colonnine per truffare gli automobilisti. 8 i gestori di pompe di benzina arrestati a Roma dalla Guardia di Finanza

Distributori taroccati a Roma
Dopo il caso dei distributori taroccati a Padova, la Fiamme Gialle hanno scoperto delle truffe simili anche a Roma, dove ben 8 distributori sono stati sigillati dagli agenti della Guardia di Finanza e i gestori denunciati per aver manomesso le colonnine di erogazione in modo da truffare i clienti automobilisti.

Sequestrate 8 stazioni per Frode
Oltre al prezzo dei carburanti salito alle stelle, soprattutto nel centro Italia, chi utilizza l’auto nella capitale deve così vedersela anche con veri e propri raggiri perpetrati da questi benzinai ai danni dei propri clienti. I controlli hanno permesso infatti di sequestrare in tutto 22 colonnine e 52 pistole erogatrici di benzina e diesel.

Il sistema per truffare i clienti
La manomissione permetteva di erogare un quantitativo minore di verde e gasolio rispetto a quanto riportato sul display, in modo da accumulare nelle cisterne un quantitativo di combustibile regolarmente pagato dai clienti ma ovviamente mai riscosso. Il carburante poteva così venir rivenduto totalmente senza che venisse registrato, ottenendo così un guadagno netto di quasi 1.9 euro ogni litro frodato.

 

ARTICOLI CORRELATI