Altezza da terra delle auto: un parametro importante spesso dimenticato

L'altezza da terra, questa sconosciuta diranno molti. Ed invece è un parametro importante per le auto per non incorrere nei disagi che dossi troppo alti possono causare o per affrontare senza problemi l'offroad

Uno dei parametri maggiormente trascurati nelle automobili è normalmente quello relativo all’altezza minima da terra del veicolo. Ovvero, quanto dista dal suolo l’elemento più in basso del mezzo, in genere il tubo di scarico posteriore o lo spoiler anteriore. Dato che, molto spesso, non è neppure comunicato nelle schede tecniche dei veicoli stessi. Non si creda, però, che tale dato sia importante solo per vetture fuoristrada: nelle nostre strade, infatti, abbondano sia le buche (a volte vere e proprie voragini), sia, soprattutto i dossi dei cosiddetti rallentatori o dissuasori di velocità, sui quali, se il nostro mezzo è troppo basso, non è difficile esibirsi in “toccatine” più o meno violente, con conseguenze che possono essere piuttosto costose.

Altezza minima da terra auto

In genere, una vettura normale, come, ad esempio, la Fiat Panda o la Peugeot 208, ha un’altezza minima da terra di tra gli 11 ed i 13 cm (11 la Panda, 12,9 la 208). Per l’uso quotidiano su strade asfaltate o anche sterrate queste misure non pongono problemi (in ogni caso, sugli sterrati è sempre meglio limitare la velocità): per dossi o “canaletti” è quasi più importante, infatti l’angolo di entrata (ovvero la inclinazione massima affrontabile tra il muso ed il suolo), per evitare, soprattutto di “lasciare giù” lo spoiler anteriore della macchina (che, spesso, contiene anche parti costosette, come i fendinebbia). Se, però, abitate in zone più accidentate o andate spesso in montagna anche su strade bianche, meglio orientarsi su versioni “rialzate” di molti modelli, quasi sempre associate ad una trazione 4×4 a controllo elettronico che facilita molto la vita in caso di terreni a bassa aderenza (neve, fango, foglie bagnate, ecc.). Ad esempio, se l’Audi A4 Avant quattro ha un’altezza minima da terra di 14,3 cm (comunque già non male, visto che, in genere le station wagon vengono tenute più “altine” pensando alla possibilità che vengano caricate più delle berline) la sua sorella tuttoterreno Allroad sale di 3,7 cm sino a 18 cm: un dato notevole, considerate le prestazioni stradali di questa vettura, molto vicino, ad esempio ai 19 cm di una Suzuki Grand Vitara, nata e pensata anche per il fuoristrada impegnativo.

Semmai c’è da notare come Suzuki, per Nuova Vitara ed S Cross abbia privilegiato soprattutto l’uso stradale: infatti la Vitara, pur restando 4×4, ha perso le marce ridotte ed è scesa ad un’altezza minima di 18,5 cm, mentre la S Cross addirittura a 16,5 (o 17 a seconda dei cerchi). A quota 19 cm resiste il Suzuki Jimny con le sue belle marce ridotte e le dimensioni compatte, che ne fanno un imbattibile frequentatore di stradine di montagna. Un’altra vettura molto popolare, la Volkswagen Passat Variant “stacca” da terra di 13,5 cm, mentre la sua versione Alltrack sale a 16,5. Per tornare alla Panda citata all’inizio, la sua versione Cross passa da 11 a 16 cm da terra (5 cm in questo settore fanno un’enorme differenza), mentre la 4×4 si ferma a 15. Anche l’estetica non deve trarre in inganno: ad esempio la Volkswagen Tiguan e l’Audi Q3, che condividono moltissimo in meccanica e trasmissione, hanno altezze minime da terre sensibilmente diverse: la Q3, per cui Audi ha ipotizzato un uso stradale più frequente, si “ferma” a 17 cm, mentre la Tiguan sfoggia una rassicurante 19,5.

Altezza SUV e non solo

Meglio della Q3 fa anche l’altra “cugina”, la Skoda Yeti, che pure sembra più bassa: invece gode di una luce libera di 18 cm, niente affatto male per un fuoristrada moderato. Non è necessario però passare ai Suv veri e propri per avere altezze da terra che ci mettano al riparo dalle preoccupazioni: ad esempio, se la Peugeot 208 dista da terra un minimo di 12,9 cm, la sua versione crossover, la 2008, pur essendo una trazione anteriore sale a 16,5, un valore decisamente buono. Se sui vostri percorsi quotidiani pensate di dover affrontare spesso anche tratti accidentati, fate dunque un pensierino anche all’altezza minima da terra: una quindicina di cm vi faranno stare più tranquilli. Senza arrivare alle altezze specializzate, come i 22,5 cm del Mitsubishi Pajero o, addirittura ai 32,3 dell’imbattibile fuoristrada “duro e puro” Land Rover Defender (che, però, è davvero tutta altina, tanto che non è proprio agevole neppure salirci). E non dimenticate che, sui dossi e, ad esempio, all’uscita dalle rampe di un garage sotterraneo, conta molto anche la lunghezza del veicolo: più un’auto è lunga, infatti, più rischia la “toccatina” sulla cuspide del dosso o della rampa.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE