USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Anche Abarth verso l’elettrico: a Vallelunga debuttano le 595 K-Hertz e le 500 Icon-e

Grazie alla collaborazione tra Hertz e Garage Italia, il marchio dello Scorpione ha dato vita a una versione speciale della 595 e a un "restomod" a batterie della mitica 500

Ci sono ancora pochissimi marchi che non hanno “ceduto” alla via dell’elettrificazione: uno tra questi era Abarth, che fino a poco tempo fa avevo tenuto viva la tradizione dell’endotermico “puro” grazie alla specifica versione F595 con motore derivato dalle monoposto Tatuus di Formula 4. Parliamo al passato perchè proprio in questi giorni il brand dello Scorpione ha presentato sul circuito di Vallelunga due novità decisamente interessanti, che finalmente spezzano una lancia verso il mondo delle zero emissioni.

La prima è una versione speciale della 595 chiamata K-Hertz, mentre la seconda è un “restomod” della mitica 500 con tanto di powertrain a batterie: entrambe sono realizzate in collaborazione con Hertz, azienda americana di noleggi, e con Garage Italia, che le ha allestite in più esemplari diversificati in base a cinque livree che richiamano alcune vetture storiche del mondo dell’automobile.

Iniziando dalla 595, possiamo dirvi che questa sportivetta “tutto pepe” utilizza la base di partenza della versione Turismo (165 cavalli e 230 Nm di coppia massima) migliorandola con un sistema mild-hybrid per la gestione e il recupero dell’energia utilizzata durante le frenate, proprio come accadeva qualche anno fa con il KERS in Formula 1. In questo modo la 595 K-Hertz ottimizza le sue prestazioni in accelerazione e staccata, diventando un modello davvero unico nel suo genere.

Per quanto riguarda il “cinquino” vero e proprio, invece, il suo nome specifico è 500 “Carlo” Icon-e e rientra tra i restomod voluti da Garage Italia come tributo alle opere d’arte partorite dalla mente di Carlo Abarth. La carrozzeria, in questo caso, è la stessa del modello di 60 anni fa che tutti noi conosciamo, mentre sotto al cofano scalpita ora una powertrain elettrificata con batteria da 9 kWh (120 km di autonomia massima e top speed limitata a “soli” 85 km/h) e pulsante “Drive me crazy” per abilitare la modalità di guida sportiva.

Abbiamo parlato di livree ed è in questo frangente che entra in gioco il ruolo di Garage Italia: l’atelier milanese, infatti, ha sviluppato questi due modelli in cinque versioni speciali, che si distinguono appunto per delle colorazioni esclusive che vogliono essere “un ponte tra la sportività del passato e quella del futuro“. Andando con ordine, saranno disponibili:

  • Turbina, ispirata al prototipo Fiat Turbina del 1954
  • Tuono, ispirata alla Abarth 750 GT Zagato del 1959
  • Fulmine, ispirata alla Fiat 131 Abarth Olio Fiat, più volte campione del mondo di rally tra il 1976 e il 1978
  • Kappa, ispirata alla livrea classica “Robe di Kappa”
  • Rent a Racer, ispirata al progetto di Hertz del 1966 con protagonista una Mustang Shelby GT350H in edizione limitata

In questa collaborazione che ha come protagonista il marchio dello Scorpione, come già detto, è presente anche Hertz, dal momento che entrambi i veicoli (in tutte le loro varianti colore) entreranno a far parte del programma di noleggio “Selezione Italia”. Si tratta di una formula di premium leasing che sarà attiva nelle principali città italiane (Roma, Firenze, Bologna, Milano, Torino e Venezia) e che avrà un costo giornaliero rispettivamente di 160 Euro per le 500 “Carlo” Icon-e e di 170 Euro per le 595 Turismo K-Hertz a tecnologia ibrida.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE