Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2012

Dal 25 al 27 maggio 2012 sfilano nella passerella del Concorso d'Eleganza di Villa d'Este le più belle auto storiche, affiancate dalle concept car più innovative e futuristiche come Giugiaro Brivido, Pininfarina Cambiano, Alfa Romeo 4C e Ford Evos

Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, auto d’epoca e concept car
Ogni anno è più ricco l’elenco delle concept car che vengono esposte al pubblico al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, appuntamento annuale con il design automobilistico e la storia, che vede sfilare sulla propria passerella alcune fra le più belle auto d’epoca mai prodotte e alcuni fra i prototipi internazionali più innovativi per stile e tecnologia nel panorama mondiale.

Prototipi di design automobilistico
Nonostante il grande fascino posseduto dalle vetture classiche in lista, la nostra attenzione va proprio alle concept car, alcune delle quali potrebbero rappresentare le basi per nuovi sviluppi in campo automobilistico nel prossimo futuro. Ecco i prototipi d’auto che verranno esposti nella spettacolare cornice di Villa d’Este a partire dal 25 maggio:

Ford Evos, con cui l’anno passato la Ford ha presentato al pubblico della IAA gli elementi principali della sua strategia globale di prodotto.

Riamac Concept One, che rappresenta per l’azienda automobilistica croata un passo importante verso il suo obiettivo di costruire la migliore vettura sportiva elettrica del mondo.

Rinspeed Dock+Go, la cui modularità e il cui propulsore documentano ancora una volta la creatività di Frank M. Rinderknecht, fondatore dell’azienda.

Stile Bertone Jaguar B99, che in occasione del 100 anniversario dell’azienda automobilistica italiana proietta verso il futuro lo stile classico della Jaguar vestita con l’eleganza di Bertone.

Italdesign Giugiaro Brivido, che presenta la visione di Giorgetto Giugiaro di una straordinaria vettura sportiva con una tecnologia a basso impatto ambientale.

Pininfarina Cambiano, una berlina sportiva di lusso caratterizzata da una meticolosa scelta dei materiali e dall’alto livello di sostenibilità ambientale.

Toyota Lexus LF-LC, la premiata coupé 2+2 dello studio Toyota Calty in California, che ha destato scalpore fin dalla sua presentazione in anteprima mondiale a Detroit.

Alfa Romeo 4 C Concept, che con la trazione posteriore e un motore quattro cilindri promette il massimo piacere di guida e la guidabilità tipica di un’Alfa Romeo.

40 anni di BMW Turbo, progenitrice della Serie M
Come da tradizione inoltre parteciperà fuori concorso anche un modello BMW, organizzatore dell’evento e dunque escluso dalla partecipazione al concorso delle concept cars, che verranno valutate non da una giuria di esperti ma da tutto il pubblico presente nella tre giorni dell’evento.

BMW inserirà dunque un proprio prototipo, e si tratta in particolare della splendida BMW Turbo, precursore mai realizzato di tutte le successive sportive M. La scelta non è causale, infatti questo prototipo sportivo è stato presentato per la prima volta nel 1972, e compie così 40 anni. Inoltre alcuni elementi unici del suo design sono stati ripresi per ideare la nuova BMW sportiva elettrica BMW i8.

 

Tag:,
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE