USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Dacia Duster 2021: il restyling aggiorna il look e la dotazione di bordo

La seconda generazione della Duster raggiunge il suo restyling di metà carriera, che propone una più raffinata veste estetica e una più ricca dotazione tecnologica (anche in fatto di ADAS)

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato: dopo aver riproposto l’ottimo MY2020, in questi giorni il marchio Dacia ha tolto i veli alla nuova versione 2021 della seconda generazione della Duster, che a tre anni dal debutto sul mercato raggiunge quindi il suo restyling di “metà carriera”. Cosa cambia rispetto al vecchio modello? Innanzitutto la veste estetica, più vicina a quella della Nuova Sandero, ma anche il pacchetto tecnologico a disposizione degli occupanti, sia a livello di funzionalità dell’infotainment che in fatto di aiuti per la guida semi-autonoma di Livello 2.

Iniziamo dal look: la nuova Dacia Duster 2021 ha ottenuto in primo luogo un design ridisegnato per i suoi gruppi ottici all’anteriore, provvisti di luci diurne a forma di Y ma anche di anabbaglianti e indicatori di direzione a LED. Inedita anche la griglia del radiatore, ora cromata, e i cerchi in lega da 16 o da 17 pollici, così come lo stile del posteriore, impreziosito a sua volta da fari dal nuovo disegno e dallo spoiler sul lunotto dalle forme più aerodinamiche.

Dacia Duster 2021 restyling

Passando nell’abitacolo, le novità più evidenti sono i rivestimenti dei sedili, capaci di offrire un comfort superiore rispetto al passato, e la rinnovata consolle centrale dell’infotainment, provvista di bracciolo scorrevole nel quale sono presenti anche un vano portaoggetti e due prese USB per i passeggeri posteriori. Il sistema multimediale con schermo touch da 8” ora si può scegliere alternativamente tra il Media Display – con radio DAB, Bluetooth, compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay e comandi vocali – e il più completo Media Nav, che aggiunge il navigatore e la connettività Wi-Fi.

Entrambi mettono a disposizione anche l’ultima versione del 4×4 Monitor, che consente di controllare in tempo reale i dati provenienti dall’inclinometro, dall’angolo di beccheggio della vettura, dall’altimetro e dalla bussola – utili soprattutto quando si intraprendono lunghi viaggi. In fatto di ADAS, invece, il pacchetto messo a disposizione da Dacia prevede il Blind Spot Warning, il Park Assist con quattro telecamere attive, l’Hill Start Assist e, sulle versioni con trazione integrale, l’Adaptive Hill Descent Control (funzionante anche durante le manovre di retromarcia).

Dacia Duster 2021 restyling

L’aggiornamento che ha interessato la nuova Duster 2021 passa, ovviamente, anche dalle motorizzazioni, perchè il listino ora propone ben quattro propulsori a benzina, uno a gasolio e uno ad alimentazione mista con GPL. Per l’Italia, in realtà, le unità per ora confermate in vista del lancio di settembre sono l’1.0 TCe da 90 cavalli, l’1.5 Blue dCi da 115 CV e il rinnovato ECO-G bifuel da 100 cavalli, equipaggiato con un nuovo serbatoio per il gas da 49,8 Litri a cui si aggiunge quello della benzina che permette di raggiungere l’autonomia massima di 1.235 km.

Sugli altri mercati, invece, sono previsti anche i nuovissimi TCe da 130 e 150 cavalli, con quest’ultimo abbinabile all’inedito cambio automatico EDC a doppia frizione e sei rapporti. Arriveranno anche nel nostro Paese? Probabilmente sì… ma dovremo aspettare almeno l’uscita del listino prezzi: stay tuned!

Dacia Duster 2021 restyling

TUTTO SU Dacia Duster
Articoli più letti
RUOTE IN RETE