DS AUTOMOBILES con le auto presidenziali al salone Rétromobile

Al salone Rétromobile il marchio DS prolunga l’esperienza della campagna presidenziale francese di un anno fa. In esposizione DS 7 CROSSBACK Presidenziale, creata per l’investitura del 25° Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron, affiancata dalle illustri antenante che hanno accompagnato i Presidenti della Vª Repubblica Francese.

Ogni anno il salone Rétromobile è l’appuntamento che gli appassionati di auto leggendarie non perderebbero per niente al mondo.

Dal 7 all’11 febbraio 2018 quindi, si sono dati appuntamento al Parco Esposizioni Porte de Versailles a Parigi. Nella Hall 1, DS Automobiles ha condiviso con il grande pubblico alcuni dei migliori esemplari del suo patrimonio.

Per l’occasione, il Marchio ha organizzato l’incontro tra DS 7 CROSSBACK Presidenziale e le sue ispiratrici, DS e SM, che hanno accompagnato i Presidenti della Vª Repubblica. Auto leggendarie, che rappresentano lo spirito di avant-garde e l’eccellenza del savoir-faire francese.

Un viaggio nella storia francese degli ultimi 60 anni, che prosegue ancora oggi. Un viaggio ricco di incontri, passione e scambio culturale tra rappresentanti di club, esperti e neofiti.

Con DS 7 CROSSBACK Presidenziale, DS Automobiles si inserisce nella tradizione delle DS e delle SM che hanno accompagnato i Presidenti della Vª Respubblica. A Rétromobile, il marchio DS, con la preziosa collaborazione de l’Amicale Citroën & DS France*, dei Club DS ed SM** e di DS Héritage***, invita i visitatori a un viaggio nella storia, attraverso modelli d’eccezione, riuniti tutti insieme per l’occasione.

Con un salto indietro agli anni 60, una DS 19 Confort del giugno 1961 ricorda il tempo in cui le DS percorrevano i cortili del Palazzo dell’Eliseo, dell’Hotel Matignon o dei ministeri. L’auto esposta è stata restaurata nel 2016, secondo le caratteristiche originali. È una delle ultime DS prodotte secondo il design della DS del 1955, con le caratteristiche prese d’aria situate sui parafanghi anteriori, comunemente definiti “parafanghi a posacenere”. Equipaggiata di un motore da 83cv, nuovo per l’epoca, propone interni con rivestimento in Elanca Blu.

Nel marzo 1969, la DS 21 Presidenziale è stata usata durante la visita del Presidente americano Richard Nixon, che, insieme al presidente francese Charles de Gaulle, ha disceso gli Champs Elysées.

Disegnata dal Centro stile Citroën e allestita dal carrozziere Henri Chapron a Levallois-Perret, questo modello unico, realizzato sulla base di una DS 21, accoglie equipaggiamenti tra i più lussuosi, con un vetro di separazione bombato e inclinato, sedili interamente rivestiti in pelle marrone, uno strapuntino per l’interprete, vetri elettrici, climatizzatore, illuminazione diretta e indiretta, interfono e minibar integrato.

È stata usata dai presidenti Charles de Gaulle e Georges Pompidou fino a quando è stata sostituita nel 1972 da due SM Presidenziali decapottabili.

Nel 1971, durate il mandato del 19° Presidente della Repubblica Francese Georges Pompidou, la Presidenza ordina due esemplari esclusivi di SM allungate, decappottabili, 4 porte. Sono in color Grigio Antracite metallizzato ‘Black Tudor’, mentre gli interni sono in pelle naturale.

Queste SM Presidenziali realizzate dal carrozziere Henri Chapron, adottano un cambio e un sistema di raffreddamento specifici, per poter andare a passo d’uomo. Utilizzate durante le cerimonie ufficiali con ospiti stranieri, sfileranno nel maggio 1972 nel corso della visita ufficiale della Regina d’Inghilterra.

Queste SM Presidenziali saranno usate anche dai Presidenti Pompidou, Giscard d’Estaing, Mitterrand e Chirac. Quest’ultimo la userà il 17 maggio 1995 per la sua investitura.

ARTICOLI CORRELATI