USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Fiat 500 partecipa alla Liege-Brescia-Liege

Alla conquista delle vette alpine La Liegi-Brescia-Liegi 2008, organizzata da ClassicRallyPress Ltd,copre lo stesso percorso di 3300 km (2000 miglia) dell’edizione del 1958, compresi i passi montuosi più impegnativi del continente: nomi suggestivi, quali lo Stelvio e il Gavia, e meno noti, ma ugualmente stimolanti, quali il passo del Vrsic in Slovenia. Questa manifestazione rende […]

Alla conquista delle vette alpine
La Liegi-Brescia-Liegi 2008, organizzata da ClassicRallyPress Ltd,copre lo stesso percorso di 3300 km (2000 miglia) dell’edizione del 1958, compresi i passi montuosi più impegnativi del continente: nomi suggestivi, quali lo Stelvio e il Gavia, e meno noti, ma ugualmente stimolanti, quali il passo del Vrsic in Slovenia. Questa manifestazione rende omaggio a questo pionieristico tentativo di dimostrare la praticità, la resistenza e il facile utilizzo delle auto di piccole dimensioni, spesso riduttivamente definite “citycar”.

Nel 1958, presero parte all’evento 36 auto, ma solo 13 giunsero a destinazione. Tra queste, tutte e sette le 500 che avevano preso il via al rally, piazzandosi al 1°, 2°, 4°, 6°, 7°, 9° e 13° posto.

Un rapporto del 1958 mostra che la cilindrata complessiva delle 13 vetture che giunsero a destinazione era inferiore a quella di una tradizionale auto americana del tempo, e le 13 auto in questione avevano trasportato 26 adulti per 2000 miglia su terreni accidentati, senza soste per due giorni e tre notti.

Questo può essere considerato il primo rally automobilistico sensibile alle tematiche ambientali e l’evento del 2008 si prepara a dimostrare ancora una volta che anche con vetture di piccola cilindrata e ridotti consumi è possibile godersi un viaggio indimenticabile attraverso alcuni dei più bei passi montuosi d’Europa.

TUTTO SU Fiat 500
Articoli più letti
RUOTE IN RETE