Hyundai celebra l’affermazione delle donne in Arabia Saudita

Hyundai Motor lancia la campagna "WhatsNext" dedicata alle donne dell'Arabia Saudita e alla caduta dello storico divieto che impediva loro di guidare

Dallo scorso 24 giugno 2018 in Arabia Saudita è ufficialmente abolito il divieto di guida per le donne del Regno, grazie ad una delle importanti riforme economiche e sociali varate dal potente principe ereditario Mohammed bin Salman.
Il divieto di guida era considerato uno dei simboli più riconoscibili della legislazione vigente in Arabia Saudita riguardo alle libertà concesse alle donne: queste ultime infatti non possono viaggiare all’estero, sposarsi, frequentare le scuole superiori o sottoporsi ad alcune procedure mediche senza il permesso del tutore maschio, sia esso marito, padre, fratello, ma anche figlio.

L’abolizione del divieto di guida rappresenta quindi un forte segnale di apertura, celebrato e supportato da tutto il mondo.
Hyundai Motor Company, ad esempio, ha lanciato una campagna dedicata a questo evento storico: si chiama #WhatsNext e vuole celebrare le conquiste ottenute fino ad oggi dalle donne saudite supportando le loro imprese future.
Nel video della campagna, Hyundai racconta la storia di una donna che insegue il sogno di diventare fashion designer, regista, maestra e atleta di successo: una libertà in linea con la filosofia Hyundai di creare una mobilità libera.

 

Il video teaser della campagna #WhatsNext diffuso sui canali online di Hyundai, ha già ottenuto 1 milione e mezzo di visualizzazioni solo su Facebook.

La campagna include anche una collaborazione con tre influencer saudite: l’imprenditrice Bayan Linjawi, la presentatrice radio Shadia Abdulaziz e la stilista Reem Faisal. Le ambassadors, invitate a partecipare ad un seminario presso la sede di Hyundai a Seoul, hanno condiviso le loro esperienze Hyundai con le donne saudite e hanno partecipato a numerosi altri eventi del brand, compresi nuovi lanci e programmi di scuola guida.

La Casa coreana ha poi dedicato alle donne saudite diversi programmi di Customer Experience, come il City Store a Riyadh, uno showroom digitale ottimizzato per le clienti donne dove sperimentare i prodotti e il brand Hyundai attraverso diversi dispositivi digitali. Inoltre, sono attivi sei lounge ad uso esclusivo delle donne con uno staff a supporto per facilitare l’accesso ai servizi Hyundai.

Per rispettare la sensibilità culturale dell’Arabia Saudita, tutte le auto vendute localmente avranno pre-installate delle tendine oscuranti sui vetri anteriori. Hyundai ha anche inventato e installato un sistema di rilevazione Abaya, in modo tale che i conducenti non debbano preoccuparsi che il loro abito tradizionale rimanga incastrato nelle portiere della macchina.

Hyundai infine annuncia una “Saudi Female Customer Care Taskforce” composta da dipendenti donne di diversi dipartimenti che condurranno ricerche di mercato, elaboreranno strategie di marketing e di vendita e studieranno le usanze locali islamiche.

ARTICOLI CORRELATI