USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Mazda sta preparando i SUV CX-60 e CX-80, in arrivo in Europa dal 2022

I piani futuri del marchio Mazda prevedono l'arrivo delle sorelle maggiori della CX-5, nonchè il restyling della MX-30 con motore rotativo

Il futuro del marchio Mazda nel settore SUV non si fermerà alla recentissima CX-5, rinnovata per il 2022 con un nuovo look e con diversi miglioramenti alla dinamica di guida: entro i prossimi due anni, infatti, la Casa giapponese ha annunciato l’arrivo di altri due “ruote alte” dal nome di CX-60 e CX-80, la prima a cinque posti e la seconda a sette con tre file di sedili.

Entrambe basate sulla Large Platform del marchio, porteranno al debutto in Europa le motorizzazioni a tecnologia ibrida plug-in con propulsori a benzina quattro cilindri, affiancati dagli Skyactiv-X sei cilindri e dagli Skyactiv-D di seconda generazione con sistema mild-hybrid a 48V. Sempre a partire dal 2022, inoltre, Mazda lancerà sul mercato anche una nuova versione dell’elettrica MX-30, rinvigorita con un inedito motore rotativo con funzione di generatore per aumentare la capacità massima delle batterie (e quindi anche l’autonomia).

Volendo allungare ulteriormente lo sguardo sul futuro, Mazda si dedicherà a nuovi modelli elettrici costruiti su una piattaforma di ultima generazione solamente dal 2025, tramite i quali si potrà raggiungere l’obiettivo prefissato dell’elettrificazione completa della gamma giapponese entro il 2030.

TUTTO SU Mazda
Articoli più letti
RUOTE IN RETE