Mini John Cooper Works – Test Drive

La stampa inglese mette le mani per prima sulla nuova Mini John Cooper Works, la Mini più potente di sempre con ben 211 cavalli sotto il cofano. Emozioni (e prezzo) al top

Mini John Cooper Works – Test Drive. I colleghi di Autocar hanno provato in anteprima la nuova Mini John Cooper Works, prima creatura marchiata “Works” ad uscire interamente dalle linee di assemblaggio di Oxford. Nessun kit after market quindi, bensì una feroce hatchback lunga meno di 370 cm e forte di ben 211 puledri. La Mini John Cooper Works Clubman offrono il tipico divertimento di guida di una MINI in una versione adatta alle corse che riflette al contempo il carattere e la tradizione del marchio John Cooper Works. I componenti del motore e dello chassis sono derivati direttamente dalla macchina da corsa John Cooper Works CHALLENGE: motore quattro cilindri da 155 kW/211 CV con turbocompressore Twin-Scroll e iniezione diretta di benzina, cerchi in lega da 17 pollici particolarmente leggeri, freni ad alte prestazioni, impianto di scarico sviluppato appositamente per i due modelli, cambio manuale a sei marce modificato. Nuovo motore quattro cilindri a benzina basato sul propulsore della MINI Cooper S, ottimizzazione dei pistoni, delle valvole, del turbocompre-ssore, del sistema di aspirazione e di scarico per la destinazione agonistica, ulteriore aumento della potenza e della coppia, potenza specifica: 132 CV per litro di cilindrata, il motore soddisfa i criteri della futura norma antinquinamento Euro 5. Abitacolo a protezione anticrash ottimizzata; sei airbag di serie; cinture di sicurezza a tre punti in tutti i sedili; davanti tendicinture e limitatori di sforzo; avvertimento allacciamento cintura; nel divanetto posteriore sistema di fissaggio per i seggiolini dei bambini ISOFIX di serie. Queste le notevoli caratteristiche di sicurezza della nuova Mini John Cooper Works.

ARTICOLI CORRELATI