USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Nuova Fiat Tipo Cross, il crossover che mancava

Il crossover che mancava nella gamma: linea più dinamica, nuovi motori più efficienti e un pacchetto di sistemi elettronici ai vertici della categoria

Moda, certo, anche questo conta. Ma oggi i crossover piacciono e ci sono validi motivi: non sono estremi ma hanno quel pizzico in più di grinta che non guasta; poi le quote leggermente più abbondanti li rendono più versatili e più comodi.

Per questo apprezziamo la nuova Fiat Tipo Cross, il crossover che mancava nella gamma Tipo: alle linee già note, e apprezzate, aggiunge un design più dinamico. E in più c’è il salto tecnologico, visto che sono arrivati sistemi di sicurezza e infotainment ai vertici del segmento; infine è equipaggiata con nuovi motori attenti all’ambiente, ai consumi e anche brillanti nella guida (ovviamente considerando la cilindrata).

Cross crossover

Questa Tipo è più muscolosa, più larga, effetto accentuato dalla griglia con al centro il nuovo logo Fiat e che corre fin sotto i nuovi fanali a Led. È più alta rispetto alle altre Tipo, +4 centimetri dal suolo (grazie alla nuova taratura delle sospensioni) e poi ci sono gli pneumatici maggiorati, montati sui nuovi cerchi in lega da 17” con finiture diamantate. Anche al posteriore ci sono nuovi gruppi ottici, full led. Infine notiamo i cordolini sulla fiancata e sul frontale, il nuovo paraurti stile off-road, le minigonne, l’estrattore posteriore e le barre sul tetto. Che oltre all’estetica sono comode per fissare un portapacchi oppure un portabici.

Nuovi interni

La seduta è più alta, grazie al nuovo assetto rialzato, e questo facilita l’entrata e l’uscita dalla vettura. Poi l’interno è tutto nuovo, a cominciare dai sedili in tessuto melange, e anche qui c’è un tocco di grinta, con gli inserti in vinile e le doppie cuciture.

Gustoso il nuovo volante, compatto e sportivo, comodo da afferrare e disegnato per vedere meglio il nuovo cruscotto, uno schermo TFT da 7” totalmente configurabile. Un bell’impatto estetico è dovuto allo schermo touch da 10,25”; il sistema di connettività UConnect permette di collegare via Bluetooth due telefoni, così si possono gestire le chiamate, per esempio quelle del cellulare aziendale e quelle personali. In più c’è anche la ricarica veloce senza fili per il cellulare.

Motore tutto in basso

La nostra Tipo Cross è equipaggiata con il nuovo motore benzina FireFly Turbo, tre cilindri, 1000 cc da 100 CV con il cambio manuale a 5 rapporti. A questo si affiancano i due nuovi diesel Multijet, da 95 e 130 CV, migliori dei precedenti, sia in emissioni di CO2 che di prestazioni.

Il motore è ben isolato, non si avvertono vibrazioni ed è anche silenzioso. Poi è brillante: presa confidenza con il sistema start-stop, in città l’attivazione è molto rapida, la spinta si fa subito vigorosa. È una caratteristica del nuovo tre cilindri, progettato per avere il tiro in basso, con un risultato notevole: il picco di coppia è a soli 1.500 giri, ed è proprio da questo regime che inizia a spingere forte. La potenza è limitata a 100 CV ma questa caratteristica li rende molto ben sfruttabili, e le prestazioni, considerando ovviamente la cilindrata, sono brillanti, adeguate all’uso della Tipo Cross.

Guida sicura

In viaggio il comfort è assicurato anche dall’isolamento acustico e dalle sospensioni, tarate per assorbire le asperità. Non disdegnano comunque la guida brillante, anche se, visto il taglio della Cross l’assetto non è da sportiva.

Come anticipato questo modello è particolarmente ricco dal punto di vista tecnologico, infatti in quanto a dotazione si posiziona al vertice del segmento C, e possiamo così sfruttare tutti i sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione. A quelli “comodi”, come la lettura dei limiti di velocità dei segnali stradali (e c’è la possibilità di impostare la velocità massima), il cruise control e i fanali abbaglianti automatici, si aggiungono quelli che vegliano sulla nostra sicurezza, come il sistema di mantenimento della corsia (che interviene anche sul volante), quello di rilevamento della stanchezza e il radar sull’angolo cieco. Così si viaggia più sicuri, e il nostro consiglio è di attivare la segnalazione sonora, non invadente ma utilissima in caso di distrazione.

Abitacolo sano

Visto che siamo in tema di sicurezza citiamo il pacchetto D-Fence by Mopar, optional con tre funzioni: filtra l’aria esterna trattenendo le impurità, bloccando gli allergeni e riducendo del 98% la formazione di muffe e batteri; purifica l’aria all’interno dell’abitacolo filtrando le micro-particelle, come il polline o i batteri; una lampada a raggi UV igienizza le superfici di contatto come il volante, il cambio e i sedili.

Soluzioni finanziarie

I modelli della nuova gamma Tipo partono da 13.900 euro; la Cross parte da 21.500 euro, prezzo online di 18.968 euro. C’è poi una serie di soluzioni finanziarie offerte da FCA Bank, con un vantaggio aggiuntivo di 2.000 euro: il classico sistema rateale e il finanziamento a piccole rate per i primi 24 mesi (alla fine del contratto è possibile sostituire la vettura con una nuova, oppure tenerla pagando la rata finale residua). Se non si si è interessati all’acquisto c’è il leasing, anche per privati, e infine FCA Bank offre una gamma di servizi assicurativi che si possono abbinare al contratto di finanziamento.

Appendice: il giro in bici

Sul tetto abbiamo montato il portabici Mopar, offerto come accessorio. Perché la nostra Tipo Cross è di un bellissimo verde profondo: si chiama Verde Toscana, quindi non potevamo rinunciare ai bellissimi paesaggi della Val d’Orcia, e poi ai percorsi dell’Eroica, la splendida ciclostorica che richiama ciclisti da tutto il mondo. Con la Toscana si va a colpo sicuro.

Visto che non siamo in “gara” non abbiamo scelto un’impegnativa bici storica ma una moderna… Fiat. Ha il telaio in alluminio, la forcella ammortizzata, comoda sulle strade bianche, i freni a disco. È comoda perché oltre alla sella ben imbottita ha la tripla, cioè una serie di rapporti che permette di arrampicarsi sulle ripidissime salite Eroiche senza rischiare un accidente (chi ha provato a pedale su per la Castiglione del Bosco sa di cosa si parla). Dovesse interessare ha un ottimo prezzo: 550 euro.

In questo periodo buio una passeggiata tra i cipressi è una boccata d’ossigeno (non solo metaforica), e ci ha permesso di passare una splendida giornata all’aria aperta. E la sera, giusto per chiudere in bellezza, pappardelle e un buon bicchiere di Brunello. Certo, “siamo nati per soffrire”, ma questa volta rimandiamo.

TUTTO SU Fiat Tipo
Video più visti
RUOTE IN RETE