Nuova Honda Jazz Hybrid

Consumi record per la versione ibrida della nuova generazione di Honda Jazz che grazie al nuovo sistema permette di percorrere oltre 36 km con un litro di carburante a emissioni di soli 70 g/km

Hyundai Jazz Ibrida
La battaglia sull’elettrico e sull’ibrido si fa sempre più serrata, soprattutto per quanto riguarda le case automobilistiche giapponesi dove la sensibilità per la tecnologia a zero emissioni è più forte con Toyota a presentare nel lontano 1997 la prima Prius ibrida a cui Nissan ha risposto con la Leaf, prima auto elettrica pura destinata alla produzione su larga scala. In questa contesa si inserisce in modo prepotente la nuova Honda Jazz Hybrid, che debutta nel corso del 2014 come variante della nuova generazione con un sistema ibrido completamente rivisto che assicura una riduzione dei consumi del 30% rispetto alla precedente tecnologia adottata dalla casa giapponese.

 

Motore da 135 CV di potenza
La due volumi compatta, conosciuta in giappone come Honda Fit, sarà la prima a beneficiare di questo nuovo sistema che sfrutta la carica delle batterie agli ioni di litio e monta un nuovo motore 4 cilindri a ciclo Atkinson chiamato i-DCD in grado di sviluppare una potenza combinata da 98 a 135 CV in grado di assicurare non solo ecologia ma anche prestazioni, tanto che per aumentare il piacere di guida non verrà utilizzato un cambio sequenziale ma un più grintoso cambio automatico a doppia frizione con comandi manuali a volante.

 

Fino a 36,4 km con un litro
I consumi dichiarati per questa nuova unità di cui Honda Jazz Hybrid è equipaggiata sono di soli 2,75 litri ogni 100 km, ovvero 36,4 km percorsi con un solo litro di carburante. Inoltre le emissioni di CO2 saranno davvero contenute fino a 70 g/km. Il debutto in europa di questa versione è atteso per il secondo semestre del 2014, e per comprenderne l’effettivo successo sul mercato bisognerà capire quanto il nuovo sistema ibrido inciderà sul prezzo di listino.

ARTICOLI CORRELATI