Nuova Lancia Ypsilon provata a Torino

Presentazione stampa in grande stile per la nuova Lancia Ypsilon, con oltre 100 esemplari della compatta torinese a disposizione dei giornalisti per test e foto di rito. Le rivali della Lancia Y sono Citroen C3, Toyota Yaris e Volkswagen Polo

E’ finalmente tempo di verdetti per la nuova Lancia Ypsilon, protagonista della nostra prova su strada. La suggestiva cornice del Museo dell’automobile “Carlo Biscaretti di Ruffia” di Torino è la location perfetta per presentare una nuova vettura: se poi questo modello è la nuova Lancia Ypsilon la scelta appare ancora più azzeccata. Il glorioso marchio italiano è protagonista di una vera e propria resurrezione, con il rinnovamento di tutta la gamma concentrato in un lasco di tempo davvero breve. La nuova Ypsilon è la punta di diamante dell’offensiva Lancia, un modello cruciale. La nuova Ypsilon può contare su raffinate tecnologie come Twinair e Multiair, oltre che sulla riduzione delle masse: con soli 965 kg è la più leggera del segmento. Questo dato comporta consumi ed emissioni ridotti, il tutto accompagnato da alti standard di sicurezza. Il sistema Magic Parking consente di parcheggiare la Ypsilon in uno spazio più lungo della vettura di appena 85 cm.

Il design della nuova Lancia Ypsilon
Il primo contatto con la nuova Lancia Ypsilon è assai positivo. Le linee della vettura fondono con eleganza originalità e tradizione stilistica del marchio. Le dimensioni corrispondono a 3,84 metri di lunghezza per 1,67 m di larghezza: una vettura quindi compatta, in contro tendenza con il generale lievitare delle rivali di riferimento. Ypsilon rimane quindi perfetta per la città, pur potendo contare su un’abitabilità degna del segmento superiore. La fiancata è gradevole e proporzionata. La carrozzeria è a cinque porte, ma quelle posteriori sono abilmente mimetizzate, al fine di conferire un look da coupè alla nuova beniamina tricolore. La linea del tetto declina dolcemente verso la coda, mentre la storica calandra Lancia divide sofisticati fari bi-xenon. In coda troviamo luci a LED, belle e funzionali.

Lancia Y, abitacolo raffinato
Il design esterno della nuova Lancia Ypsilon cattura l’attenzione al primo sguardo? Gli interni non sono certo da meno. Gli stilisti Lancia hanno creato un ambiente fresco, elegante, confortevole e curato nei minimi dettagli. I materiali scelti sono di prima qualità con plastiche morbide al tatto. Gli accoppiamenti tra le varie superfici mettono in luce una grande precisione nell’assemblaggio. I tre allestimenti, Silver, Gold e Platinum influenzano anche l’atmosfera dell’abitacolo, più dinamica o elegante a seconda della scelta. Lo spazio a bordo e soddisfacente per cinque persone. Degna di nota la luminosità interna, davvero esemplare. I comandi sulla plancia sono disposti secondo uno schema razioanle, mentre le ampie regolazioni offerte dal sedile di guida consentono di trovare la posizione più adatta al proprio stile di guida.

Su strada con la nuova Lancia Ypsilon
Il test drive della nuova Lancia Ypsilon si è svolto lungo circa 46 km: un lungo tratto urbano ci ha portato a sfilare davanti ai gioielli del capoluogo piemontese, come il teatro Regio e palazzo Madama. In questo contesto abbiamo apprezzato la spiccata attitudine urubana della nuova Ypsilon, dotata di sistema Start & Stop su tutta la gamma. Un altro tratto della road map ha portato tester e relative vetture fino a Moncalieri, in modo da saggiare la nuova Lancia anche lungo un breve tratto extraurbano. Abbiamo guidato sia la versione Twinair che la 1.3 Multijet. L’innovativo bicilindrico Twinair è caratterizzato da un rombo appagante, mai indiscreto o fastidioso ma sempre presente. I consumi di questa versione si annunciano eccellenti, così come le emissioni di CO2 da vera amica dell’ambiente. La versione 1.3 Multijet può contare su un piccolo quattro cilindri a gasolio dotato di grinta da vendere. Garantisce progressioni di tutto rispetto, con una ripresa pronta anche affondando l’acceleratore in quinta a bassi regimi. L’assetto della nuova Ypsilon predilige il comfort di marcia, anche se la 1.3 Multijet ha messo in luce una certa efficacia nella guida dinamica. La frenata è pronta e sicura, mentre il comando dello sterzo è leggero in manovra, ottimo per uno stile di guida rilassato. Il cambio manuale è ben rapportato e manovrabile. Forse avremmo gradito un comando con innesti un po’ più secchi e contrastati, ma il cambio della Ypsilon si difende comunque egregiamente.

Nuova Lancia Y: le motorizzazioni

Sotto il cofano della Lancia Ypsilon di nuova generazione troviamo tre moderni propulsori. Nel dettaglio, si parte con un quattro cilindri 1200 cc benzina da 69 cavalli con 115 g/km di CO2 emessi. Troviamo poi il sofisticato ed innovativo bicilindrico Twinair capace di ben 85 cavalli con una cilindrata di soli 900 cc. Non manca l’alternativa diesel: si tratta del noto 1.3 litri Multijet forte di 95 cavalli. Le emissioni di CO2 per le versioni Twinair e Multijet sono analoghe: soltanto 99 grammi per km. Il bicilindrico Twinair, fresco di debutto con la Fiat 500, è l’unità più interessante del lotto, capace di fornire prestazioni di rilievo e di contenere i consumi di carburante grazie alla riduzione delle masse ed alla raffinata tecnologia su cui è basato.

I prezzi della nuova Lancia Ypsilon

L’ultima creatura di casa Lancia è un prodotto esclusivo e raffinato. Nonostante ciò il listino prezzi è estremamente allettante. Gli allestimenti disponibili sono tre, Silver, Gold e Platinum. Si parte da 12.400 euro (chiavi in mano) per la versione Silver equipaggiata con il 1.2 da 69 CV e Start&Stop di serie, lo stesso prezzo di listino della precedente Ypsilon Diva 3 porte che continuerà ad essere commercializzata. Al top di gamma troviamo la versione Platinum 1.3 16v Multijet da 95 CV Start&Stop offerta a 17.300 euro (chiavi in mano). Grazie alla combinazione tra le tre motorizzazioni, i tre allestimenti, la lista degli optional e la verniciatura della carrozzeria (anche bicolor), è possibile allestire la Lancia Ypsilon con precisione sartoriale nel pieno rispetto di gusti ed esigenze personali.

La nuova Ypsilon è prodotta in Polonia insieme alla Fiat 500, secondo alti standard qualitativi. Alfiere del lusso sostenibile, New Ypsilon è un modello fondamentale per la strategia Lancia: la casa torinese intende passare da 120.000 a 240.000 unità annue entro il 2014.

ARTICOLI CORRELATI