Peugeot Citroen Velv

Anche il gruppo PSA si butta nel mercato dei veicoli metà scooter e metà city car con questo concept presentato al Forum Ademe

PSD Peugeot Citroen Velv
È l’acronimo di “Véhicule électrique Léger de Ville”, cioè veicolo elettrico leggero da città e già si spiega da se il prototipo che il gruppo francese ha presentato a Parigi in occasione del Forum de l’ADEME (l’Agenzia francese per l’ambiente e l’energia).
Il Velv è stato realizzato da PSA Peugeot Citroen insieme a ad altre imprese riunite in consorzio: Leroy Somer, GKN, Valeo, Johnson-Control Saft e Michelin.

Caratteristiche di PSA Velv
Il Peugeot Velv è un mezzo che può ospitare al massimo tre persone, all’abitacolo ci si accede attraverso delle ampie porte che si aprono a farfalla. La sua immagine frontale infatti è molto simile a quella di un insetto.
Il raggio di sterzata, grazie alle sue contenute dimensioni, misura 7,2 metri mentre il peso è di 650 chili.

Autonomia e velocità massima di Velv
Il Velv è spinto da una motore elettrico da 20 kW alimentato da batterie agli ioni di litio, che garantisce una autonomia di 100 km ad emissioni zero e permette di raggiungere i 110 km/h di velocità massima.

Un movimento in crescita
Per il gruppo francese il suo Velv potrebbe essere l’ideale per aziende e compagnie di noleggio ma anche di vigilanza, nonché per un buon numero di privati che credono in questi mezzi come alternativa per una futura mobilità urbana pulita ad emissioni zero.
Il PSD Velv infatti non è che l’ennesimo veicolo presentato da una casa costruttrice in questo periodo: fra le auto elettriche basti pensare ai due Audi Urban Concept ed Urban Spyder, alla Volkwswagen Nils oppure alla Renault Twizy.
Tutti mezzi che combinano la praticità delle dimensioni di uno scooter con la sicurezza della cabina chiusa dell’auto.
Si deve però capire quanto, come e quando questi mezzi potranno entrare nella consapevolezza degli automobilisti e motociclisti.

ARTICOLI CORRELATI