Pirelli Cyber Car, pneumatici in dialogo con le auto: ecco il futuro secondo la P Lunga

Pirelli ha presentato al Salone di Ginevra 2018 il nuovo ecosistema Cyber Car. Basandosi su sensori posizionati all'interno degli pneumatici, Cyber Car comunica con le centraline dell'auto e permette un'attenta analisi dello stile di guida, dell'asfalto e delle condizioni generali in cui versa la vettura. Nato su Ferrari FXX K, Cyber Car sarà presto operativo su vetture di serie. Ne abbiamo parlato con Luigi Staccoli, Executive Vice President Pirelli Digital​

Pirelli ha presentato, al Salone di Ginevra 2018, il nuovo sistema di monitoraggio pneumatici Cyber Car. Una rivoluzione di sistemi semplici come il TMPS (sensore di monitoraggio pressione pneumatici) applicata però a vetture stradali, in modo che gli pneumatici dialoghino con la vettura. Sul lato pratico si tratta di un raffinato sensore dal peso di pochi grammi inserito all’interno dello pneumatico sviluppato da Pirelli Digital​.

Semplice da installare, va poi a trasmettere tutte le informazioni captate da gomma e asfalto a una centralina specifica. Cyber Car sfrutta quindi questa miriade di informazioni per rendere la guida più efficace sia in termini di assetto che di comfort, intervenendo attraverso la centralina anche su ABS e controllo di stabilità. 

La cosa si traduce in un grande passo in avanti anche per le auto elettriche in quanto il sensore riesce a rilevare il carico verticale proveniente dalle batterie e conoscere in maniera estremamente precisa l’autonomia  residua dell’auto in questione. L’ecosistema Pirelli dedicato a questo tipo di tecnologie si chiama Cyber Technologies e può essere utilizzato anche per i gestori di flotte con Cyber Fleet, per case e clienti con Cyber Car o ancora esclusivamente per privati con Pirelli Connesso. Quest’ultimo sistema è già stato introdotto sul mercato statunitense nel 2017, e vedrà presto il suo debutto in Europa.

 

​Luigi Staccoli, Executive Vice President Pirelli Digital, ci ha fatto toccare con mano grazie al suo smartphone l’efficacia del rivoluzionario sistema sviluppato dal suo Team. Una APP semplice da usarsi ma con dietro grandi studi e la tipica genialità italiana che permette di interagire con la vostra vettura ​ed i vostri pneumatici, mettendo in rete i dati negli stessi punti di assistenza Pirelli. In pratica significa che sia voi che tutta la rete Pirelli conosce la pressione dei vostri pneumatici e lo stesse misure in modo tale che se la pressione dovesse calare in maniera inusuale scatterebbe un alert che permette di avvisarvi del pericolo emergente se siete alla guida.  Nondimeno, il sistema funziona anche se un vostro pneumatico si è bucato ed il sistema avvisa che è meglio provvedere ad una tempestiva sostituzione senza perdere tempo e rischiare di sostituirlo in una zona non sicura.

Pirelli Cyber Car

Luigi Staccoli ci ha inoltre anticipato che Cyber Car sarà un sistema aperto poichè bisogna che più costruttori lo applichino per divenire un sistema funzionale ed accettato dalle stesse case automobilistiche: ci fa molto piacere segnalarvi che diversi importanti costruttori si stanno già allineando per offrire un analogo servizio ai loro clienti, permettendo alle stesse marche la possibilità di offrirlo come primo equipaggiamento.

Il marchio della P Lunga intende sviluppare questa tecnologia a tutto tondo attraverso un collegamento continuo con lo smartphone del cliente ed il Cloud Pirelli, il quale anche grazie alle informazioni ricavate da Cyber Car riesce a suggerire quale pneumatico sia il più adatto alle esigenze di chi guida.

Al momento questa tecnologia viene utilizzata esclusivamente su Ferrari FXX K, la sportiva di Maranello con 1.000CV dedicata esclusivamente alla pista. Conoscere i dati di ogni vettura nel dettaglio è importante per Pirelli, la quale sta portando avanti con convinzione il progetto Perfect Fit.

Questo sistema punta ad offrire lo pneumatico perfetto per ogni auto, a cominciare dal marchio della vettura che viene impresso con una sigla specifica sulla spalla. Una personalizzazione che va a sommarsi alle già apprezzate Color Edition.  Pirelli si conferma quindi all’avanguardia tecnologica e Luigi Staccoli ci ha già anticipato interessanti novità in arrivo confermando che il mondo del pneumatico è in pieno fermento al pari della mobilità sempre più orientata verso l’elettrico.

 

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE