Nuova Skoda Octavia: la quarta generazione è un inno di stile e tecnologia

Skoda celebra i 60 anni di attività lanciando la quarta generazione dell’Octavia, ora più ricca di tecnologia, con tante motorizzazioni e un design dinamico ed elegante. La presentazione ufficiale avverrà il prossimo 11 novembre

Skoda Octavia, icona del brand boemo, torna in una veste completamente rinnovata, con importanti progressi in termini di tecnologia e design con linee emozionali che ne migliorano l’aerodinamica, nuovi gruppi ottici anteriori Matrix full LED, Head up display, sedili ergonomici, Climatronic a tre zone, nuovo volante, due schermi da 10 pollici e tecnologia shift-by-wire, senza dimenticare la qualità dei motori benzina, diesel, metano e con tecnologia plug-in hybrid e mild-hybrid.

Nuova Skoda Octavia: com’è fatta

La quarta generazione di Skoda Octavia è cresciuta sia in lunghezza (4.689 mm) sia in larghezza (1.829 mm), ampliando anche la capacità del bagagliaio (che è la più grande del segmento, è ora di 640 l per la WAGON e 600 per la berlina), mentre il passo misura 2.686 mm. A questo aumento delle proporzioni corrisponde un design armonico, in cui spicca la silhouette allungata del veicolo. I cerchi in lega, fino a 19 pollici, aggiungono dinamismo. I fari anteriori e quelli posteriori sono dotati di tecnologia full LED che può essere integrata con la full LED Matrix che genera un fascio di luce prodotto da elementi che sono controllati individualmente.

In questo modo, le luci abbaglianti possono rimanere sempre attive, senza rischio di abbagliare gli altri utenti della strada. Grazie ad una telecamera posta dietro al parabrezza, la tecnologia intelligente riesce a riconoscere i veicoli che precedono o che arrivano in senso contrario, oltre a oggetti o persone che riflettano la luce. I fari accolgono il conducente con una funzione animata di Coming/Leaving Home. L’animazione coinvolge anche i fari full LED posteriori, che sfoggiano per la prima volta su Octavia gli indicatori di direzione dinamici. La consolle centrale, i rivestimenti delle portiere e il cruscotto sono stati rivisitati.

Con una struttura su più livelli, la plancia riprende la forma della calandra con un’area colorata contrastante al di sotto del display multifunzione centrale. Per la prima volta sono disponibili sedili particolarmente ergonomici studiati per mantenere una postura corretta. Oltre alla possibilità di essere riscaldati, offrono una funzione di massaggio che può essere combinata con ventilazione.

Octavia è la prima Skoda ad avere un head-up display che mostra informazioni quali la velocità di marcia o le indicazioni di navigazione direttamente sul parabrezza, così da essere perfettamente visibile dal conducente, permettendo di leggere le informazioni senza togliere gli occhi dalla strada. Il sistema di infotainment offre servizi di streaming radio e TV opzionali, oltre ad un sistema di connessione smartphone completamente senza cavo tramite tecnologia SmartLink+ wireless.

Dispositivi media o chiavette USB possono inoltre essere collegati direttamente al sistema di infotainment tramite le due porte USB-C anteriori tra le 5 presenti nella vettura. Come opzione, si può scegliere di avere una presa da 230-V posteriore. L’ultima generazione del quadro di strumenti digitale e personalizzabile individualmente è dotato di uno schermo da 10 pollici ed è ora più facile da usare. Il conducente può scegliere tra quattro diversi layout: Basic, Classic, Navigation e Driver Assistance System.

Nuova Skoda Octavia: motori per tutti i gusti

Nuova Skoda Octavia offre una nuova generazione di motori TDI e TSI con efficienza incrementata che, grazie anche all’aerodinamica significativamente migliorata, abbassa i consumi e le emissioni. In aggiunta ai motori diesel e benzina, sono disponibili motorizzazioni particolarmente eco-friendly a metano, plug-in hybrid e, per la prima volta in ŠKODA, motori con tecnologia mild-hybrid. In abbinamento al cambio DSG a 7 rapporti, il tre cilindri 1.0 TSI da 110 CV e il quattro cilindri 1.5 TSI da 150 CV sono equipaggiati con motorino d’avviamento a 48-V comandato a cinghia e di una batteria da 48-V agli ioni di litio.

Questo rende possibile la funzione di veleggio con il motore a combustione completamente spento, il recupero di energia in frenata e il supporto al motore termico con un boost elettrico. Allo stesso tempo, il motore riesce ad accendersi più silenziosamente e con minori vibrazioni. Entrambi i motori sono anche disponibili in combinazione con cambio manuale a 6 rapporti senza tecnologia mild-hybrid. Il cambio utilizzato sulla 1.5 TSI e sui motori diesel è stato completamente riprogettato ed è pensato per alti livelli di coppia. Il 2.0 TSI da 190 CV è disponibile solo con trazione integrale e cambio DSG a 7 rapporti. Tutti i motori benzina montano un filtro anti-particolato specifico.

Dopo il lancio della prima Skoda plug-in hybrid, SUPERB iV, la Casa automobilistica boema propone questo tipo di alimentazione per la nuova Octavia. Abbinato al motore 1.4 TSI a benzina, Octavia iV monta un motore elettrico in due varianti di potenza. Il power train ibrido sarà proposto inizialmente con una potenza di sistema di 150 kW (204 CV), a cui si aggiungerà un’ulteriore versione con potenza di 180 kW (245 CV). Entrambe le varianti saranno proposte con cambio DSG di serie. Per Octavia sono proposti tre motori 2.0 TDI con potenza che varia da 115 CV a 200 CV dotati di un nuovo sviluppo nel trattamento dei gas di scarico SCR.

Utilizzando il “twin dosing”, AdBlue viene iniettato specificatamente davanti ai due convertitori catalitici SCR che sono posizionati uno dopo l’altro. Questo metodo, insieme all’uso del secondo convertitore catalitico, riduce le emissioni di ossido di azoto (NOx) di circa l’80% rispetto alla generazione precedente. Di conseguenza, i motori EVO forniscono i presupposti tecnici per soddisfare lo standard futuro sulle emissioni Euro 6d. Le varianti da 150 CV e 200 CV sono disponibili anche con trazione integrale. Infine c’è la versione G-TEC con propulsione a metano particolarmente ecologica che arriverà sul mercato nel corso del 2020.

Nuova Skoda Octavia: allestimenti e assetti

Al lancio sul mercato, Octavia sarà disponibile negli allestimenti Active, Ambition e Style. Nei mesi successivi, si aggiungeranno alla gamma anche la versatile Scout e la sportiva Octavia RS. Oltre all’assetto standard, Skoda offre altre due opzioni per Octavia, una sospensione sportiva, più bassa di 15 mm e un telaio rialzato da terra di 15 mm in più. Il Dynamic Chassis Control – che regola costantemente le sospensioni e l’ammortizzazione, offre una gamma di profili diversi di Driving Mode Select –è proposto in opzione. Con il DCC, l’altezza da terra rimane invariata nei modelli plug-in hybrid, mentre tutte le altre varianti sono ribassate di 10 mm.

ARTICOLI CORRELATI