NUOVA
USATA

Universo Ferrari, a Fiorano con le nuove F8 Spider e 812 GTS

Ferrari abbandona il Salone di Francoforte e presenta a pochi metri dal circuito di Fiorano due anteprime mondiali a cielo aperto: La Ferrari F8 Spider e la 812 GTS. Tecnica esclusiva e linee da viveur.

Ferrari abbandona il Salone di Francoforte e toglie i sigilli alla propria sede di Fiorano, cuore operativo del Cavallino in cui vengono testate e messe a punto tutte le vetture del marchio. Lo fa in grande stile, aprendo al pubblico con una mostra esclusiva battezzata Universo Ferrari accompagnata da due Prémiére mondiali.

Sono le versioni a cielo aperto di due sportive d’alta caratura, la nuova Ferrari F8 Spider e sua maestà la Ferrari 812 GTS. Per la prima volta nella lunga storia del brand, due vetture vengono presentate durante la stessa giornata. Le linee cambiano quanto basta ad ospitare il sistema per aprire il tettuccio, mentre rimangono invariati i propulsori; V8 per la F8 e V12 per la 812.

Universo Ferrari, 90 anni di Corse raccontati dalla passione

Il viaggio d’arrivo a Fiorano è stato particolare. In treno, con lo smartphone in ricarica, abbiamo visto in diretta lo splendido trionfo di Charles Lecrerc a Monza, dove la Ferrari non vinceva dal 2010 con Fernando Alonso.

Una gara intensa e irripetibile, sempre sul filo, partita coi due piloti della Rossa a battagliare con gli alfieri Mercedes fino al brutto errore di Vettel, poi Leclerc e Hamilton divisi da un secondo e poco più fino al rientro di Bottas, che ha potuto solo accarezzare una vittoria sfumata con una sbavatura durante l’ultimo giro.

Era giusto così, tornare a vincere a Monza per Ferrari doveva essere un’impresa da raccontare, che segnasse l’inizio di qualcosa, e così è stato. Charles Lecrerc ora è pronto e la stagione non è ancora conclusa.

Capirete che entrare nel tempio di Universo Ferrari, dove a darci il benvenuto troviamo la monoposto SF90 di cui sopra, non può che sortire un effetto ammaliante. La mostra nasce per celebrare i 90 anni della Scuderia Ferrari attraverso i modelli iconici che hanno fatto la storia della squadra di Formula 1 più vincente di sempre. Assieme alla monoposto, il trofeo Costruttori vinto a Spa-Francorchamps.

Dall’entrata teatrale che ospita la velocissima vettura guidata da Charles Lecrerc e Sebastian Vettel, allestita per raccontare la passione per le corse di Enzo Ferrari, si passa alla seconda sala, battezzata Ferrari Classiche.

Qui possiamo vedere quella che ci sentiamo di definire, senza mezzi termini, la più bella auto di sempre, una Ferrari 250 GTO del 1962. Oltre ad essere una delle vetture più amate dai collezionisti d’alto profilo e dagli appassionati di tutto il mondo, è anche una delle auto più costose in termini assoluti: l’ultimo esemplare messo in vendita, lo stesso presente in sala, è stato battuto all’asta per 48 milioni di euro. Ne ha una in garage Nick Mason, storico batterista dei Pink Floyd.

LaFerrari Aperta e FXX-K

Le due anime di Ferrari: #DrivingFerrari e #FerrariRaces, rispettivamente rappresentate da LaFerrari Aperta e Ferrari FXX-K

La terza sala racconta, invece, i due pilastri su cui si erge la leggenda del Cavallino. Il primo racconta l’esclusività del marchio, lo stile di vita che testimonia e lo status che genera. Lo fa con una LaFerrari Aperta del 2016, Spider da quasi due milioni di euro, una Portofino ed una Pista 488 Spider.

L’altro, immancabilmente, è lo spirito delle competizioni, messo in mostra da una FXX-K Evo del 2017, vettura che schiera dal suo lato della barricata una monoposto da Formula 1, una 488 Challenge e la 488 GTE vincitrice della 24 Ore di Le Mans accompagnata dal trofeo del primo gradino del podio.

L’esposizione punta molto anche sui campionati a ruote coperte. Accanto a una Ferrari 488 GTE trova dunque spazio il trofeo vinto quest’anno alla 24 Ore di Le Mans.

L’ultimo modello di questo percorso emozionale è la SF90 Stradale, la prima supercar ibrida di serie nella storia Ferrari, accompagnata dalle altre vetture presenti nello showroom.

Le porte di ‘Universo Ferrari’ si apriranno a tifosi e appassionati nei fine settimana del 21 e 22 settembre e del 28 e 29 settembre.

ARTICOLI CORRELATI