USATA
cerca auto nuove
NUOVA

[VIDEO] Prova Audi A3 Sportback 2020, la Compatta Premium

Abbiamo provato la nuova Audi A3 Sportback 2020 spinta da un generoso TDI da 2.0 litri e 150CV, con tanta tecnologia a bordo e un design rivisto



Audi A3
nasce nel 1996 ed inventa il segmento delle compatte premium tedesche. BMW arriverà con Serie 1 nel 2004, mentre Mercedes Classe A viene introdotta -se non pensiamo alla monovolume- nel 2012. Debutta oggi la quarta serie, nuova nelle linee quanto nei contenuti, con la stessa tecnologia Audi impiegata nei più recenti modelli di alta gamma. Audi A3 Sportback piace subito per lo stile ma conferma con i contenuti conquistando per la sua grande versatilità, complici una miriade di configurazioni diverse dalle motorizzazioni agli assetti, senza contare allestimenti ben distanziati tra loro in termini economici e pratici. Abbiamo provato la nuova A3 Sportback in configurazione S Line con un 2.0 litri TDI da 150CV e 360Nm di coppia massima abbinato al cambio automatico a 7 rapporti S Tronic. Ecco la nostra prova.

Linee tese e pulite

Audi A3 Sportback 2020 Frontale

Aggressiva e asciutta, come una modella da sfilata. Più giovanile di prima, con le svasature sulle fiancate ed i gruppi ottici a LED Matrix che si prodigano in un balletto allo sblocco delle portiere. Più sportiva anche, grazie a dimensioni che restano pressoché invariate fatta esclusione per lunghezza e larghezza che aumentano di tre centimetri e ad un nuovo spoiler integrato. Nel complesso l’auto regala soddisfazione già ad una prima occhiata, con l’ampia calandra a farla da padrone grazie alla caratteristica trama ereditata dalle sportive di casa di serie su tutta la gamma.

Agli interni troviamo l’ormai proverbiale pulizia teutonica corredata di tanto in tanto da citazioni alle sportive del Gruppo Volkswagen, come i bocchettoni dell’aria ai lati della strumentazione di chiara ispirazione Lamborghini e la leva del cambio automatico che si allinea a quanto visto su Porsche prima e  su Golf 8 poi. Un colpo al cerchio e uno alla botte, perché oltre alle citazioni corsaiole i designer di Audi hanno anche avuto un occhio di riguardo per l’ecologia: la trama dei sedili, infatti, è parzialmente ricavata da bottiglie in plastica riciclate. Al centro della plancia, incorniciato da una superficie lucida battezzata Black Panel, c’è l’ottimo display dell’infotainment MMI touch da 10,1 pollici, gestito dalla piattaforma MIB 3 ben 10 volte più potente di quello montato sulla versione uscente. La strumentazione completamente digitale invece, con display da 10,25 pollici, può anche essere sostituita con lo spettacolare Virtual Cockpit Plus da 12,3 pollici avuto in prova.

Spazi e Dimensioni

Audi A3 Sportback Interni

Davanti si è molto comodi, i sedili di derivazione sportiva con poggiatesta integrato sono eleganti e accoglienti ed offrono tutte le regolazioni elettroniche del caso. Il passeggero ha spazio in abbondanza per le gambe anche quando dietro è seduto un adulto che, a sua volta, si troverà a suo agio: d’altronde il divano posteriore è accogliente sia per i più alti che per chi vuole distendere un po’ le gambe, ed il frazionamento dei sedili 40/20/40 permette di abbattere il posto centrale e ricavarne un bracciolo con portavivande o accedere al vano posteriore. C’e anche qualche millimetro in più rispetto a prima, così nuova A3 raggiunge un abitabilità degna di una Q3.

Nel dettaglio l’auto misura 4.343mm in lunghezza e 1.816mm in larghezza per un altezza di 1.425mm ed un passo di 2.636. Taglia media quindi, abbastanza agile per la città e sufficientemente grande per i lunghi viaggi. Il bagagliaio infatti offre 380 litri ben sfruttabili (che diventano 1.200 abbattendo i sedili), il vano di carico è ben accessibile e a richiesta si può avere il portellone elettro attuato.

C’è tanta tecnologia da scriverci una lista

Audi A3 Sportback 2020 laterale

Il trend delle auto tecnologiche, connesse e pensanti raggiunge una nuova frontiera di categoria con questa Audi A3 Sportback. Al già citato e velocissimo MID 3 si aggiungono i servizi Car-to-X di Audi grazie ai quali la vettura interagisce con altre auto della stessa casa per darci informazioni su parcheggi, blocchi stradali e altro.

C’è poi l’app myAudi con cui è possibile gestire tutta una serie di parametri da remoto tra cui le funzioni di climatizzazione e -tra le opzioni- l’ottimo Adaptive cruise assist: oltre alla funzione di cruise control adattivo l’auto mantiene autonomamente la corsia anche con restringimento della carreggiata e, nel caso di malore da parte del conducente, rallenta fino a fermarsi per poi mandare un messaggio di soccorso automatico.

Le dotazioni ADAS di serie invece comprendono frenata di emergenza, aggiramento ostacolo, mantenimento della corsia ed Emergency Call.

Tecnologia si, ma anche per guidare meglio e farlo con più piacere. Ci sono infatti tre varianti di assetto (standard, sportivo e con ammortizzatori regolabili), lo sterzo progressivo, un impianto frenante a servoassistenza elettrica e l’immancabili Audi Drive Select con cinque diversi programmi di guida, di serie sulla S line.

Come va su strada

Audi A3 Sportback dinamica

Battitacco con badge S line, accensione keyless e quel lusso austero con cui Audi ha conquistato migliaia di clienti sono le prime cose che saltano all’occhio dopo la colorazione Blue Turbo dell’auto in prova che spezza il ciclo di colorazioni sobrie (ma meno accattivanti) a cui eravamo abituati.

Usciamo dal parcheggio e -nonostante un’affollatissima Milano e strade tanto complicate quanto sconosciute- troviamo subito confidenza con l’auto. L’ottima visibilità non fa rimpiangere neanche un pochino la guida alta da SUV e le misure permettono di passare agevolmente anche tra le vie più strette. Lo sterzo si dimostra immediatamente comunicativo ed il motore molto efficiente. In una città soffocata dal traffico si riescono a percorrere circa 15 chilometri con un litro di gasolio, mentre nell’extraurbano si sale a più di 20 chilometri di percorrenza. Una volta lasciato il centro, il motore che prima era scattante e pronto diventa affidabile e incisivo, con la curva di coppia talmente costante e lineare che sembra inesauribile.

Sicuramente merito anche del doppia frizione S Tronic, che offre anche (di serie) le palette al volante. Il feedback dai pedali è ottimo, mentre le sospensioni risultano un ottimo compromesso tra il comfort cittadino di pavé e strade dissestate ed una risposta più sostenuta quando scattano quei dieci minuti di curve e dislivelli o qualsiasi altra cosa vi faccia venire voglia di spingere a fondo sul pedale dell’acceleratore. In autostrada la silenziosità è totale anche oltre i 130Km/h indicati, mentre notiamo sorpresi che l’auto veleggia a 1.800 giri al minuto. Il TDI del Gruppo Volkswagen montato su questa Sportback è pressoché perfetto.

Motori, dotazioni e prezzi

Motore Audi A3 Sportback 2020

A memoria non sapremmo indicare un’altra Audi con una così grande varietà di motorizzazioni. La gamma benzina è infatti composta da tre opzioni, tra cui l’entry level (27.950€) rappresentata dal 3 cilindri da 1 litro TFSI da 110CV e l’1.5 litri quattro cilindri da 150CV, configurabile anche in variante mild-hybrid accoppiata ad una batteria a 48V. Passando al Diesel troviamo poi il 2.0 litri a 4 cilindri TDI con 116 CV e cambio manuale a 6 marce o, come l’esemplare avuto in prova, con 150CV e l’automatico a sette rapporti.

Successivamente arriveranno poi la sportivissima S3 (2.0 TFSI con 310CV), il modulo mild-hybrid anche sul mille benzina ed l’1.5 litri g.tron (quindi con alimentazione a gas metano) con 131CV e cambio automatico.

A settembre, infine, verranno presentate due versioni Plug-In Hybrid (il motore rimane lo stesso 1.4 TFSI ma con 204 o 245 cavalli) e due varianti a trazione integrale Quattro, una per il benzina (2.0 TFSI da 190 CV) ed una Diesel (2.0 TDI da 190CV).

Quattro, invece, le versioni disponibili: A3 Sportback, Business, Business Advanced ed S line edition a cui si aggiunge il pacchetto edition one per il lancio della vettura disponibile già da ora. I prezzi invece partono da 27.890€ e superano, nelle versioni più ricche e accessoriate, i 50.000€.

Per conoscere il listino di nuova Audi A3 Sportback nel dettaglio vi rimandiamo al nostro listino sempre aggiornato.

In Conclusione

A3 2020 Posteriore

Per chi è quest’auto? certamente per chi vede la macchina come qualcosa in più rispetto ad un mezzo di trasporto. Qualcuno che ha ben presente quanto una vettura simile possa cambiare, a volte, una giornata storta con qualcosa di meglio. La guida è sempre piacevole e la tecnologia è tanta, e nel complesso questa A3 Sportback mantiene intatti i valori di Audi che ha sempre lavorato per offrire prodotti lussuosi, affidabili e coinvolgenti.

Sponsor

Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross
OFFERTA Da 169 € al mese TAN 5,99% TAEG 7,44%.
Volkswagen
up! 3p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€
Volkswagen
up! 5p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 12.000€

Sponsor

Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross
OFFERTA Da 169 € al mese TAN 5,99% TAEG 7,44%.