USATA
NUOVA
PEUGEOT

[VIDEO] Prova su strada Alfa Romeo Giulietta 2019: Bella per Tradizione!

Abbiamo provato la nuova Alfa Romeo Giulietta 2019, spinta dall’ottimo Diesel JTDM 1.6 da 120CV: ecco come si è comportata, cosa ci è piaciuto e cosa meno

Alfa Romeo Giulietta non ha bisogno di presentazioni. Fedele a sé stessa e immutata negli anni, ha saputo sedurre gli appassionati e costruirsi una solida fanbase grazie a linee senza tempo ed una meccanica capace di rendere la guida coinvolgente senza essere mai eccessiva. È un sogno realizzabile che piace a molti, un gusto che mette tutti d’accordo, come un concerto di Jovanotti. La versione in prova è spinta dal noto JTDM (Diesel) di matrice FCA, un quattro cilindri in linea da 1,6 litri con 120CV e ben 320 Nm di coppia massima il quale, abbinato ad un cambio manuale preciso e dagli innesti corti, rappresenta la variante dell’auto che ci sentiamo di consigliarvi.

Quella che vedete è una Giulietta in allestimento Sport completa di Pack Veloce: alla verniciatura nero lucido si affiancano dettagli in giallo su modanature e pinze dei freni, mentre all’interno troviamo cuciture su volante, cuffia del cambio e sedili in misto tessuto e Alcantara. Belli anche i componenti in alluminio come battitacchi e pedali, mentre le finiture in carbon look sulla plancia mettono in risalto la sportività dell’auto. Gli appassionati saranno poi felici di vedere che lo Stemma del Biscione posto sul volante -il quale riprende le forme della griglia frontale- è in nero e antracite, come sui bei cerchi in lega da 18 pollici.

Conosci te stesso

 

Giulietta non è cambiata nelle linee, non lo ha fatto nel 2016 con il restyling e non ci ha pensato nemmeno questa volta. Infondo design e proporzioni sono tremendamente attuali e qualche ritocco estetico sarebbe stato una beffa nei confronti di chi ha acquistato la versione uscente, che in tal caso avrebbe visto le proprie quotazioni in picchiata. In passato con un mercato auto meno frenetico e più rigoglioso, le auto venivano riviste principalmente in seguito ad importanti novità tecniche o estetiche. Alfa Romeo, piaccia o meno, ha scelto di percorrere questa strada, preferendo concentrarsi su prodotti interamente nuovi come il C-SUV Tonale.

Per Giulietta ci sono invece nuovi colori (come il Verde Visconti, finora prerogativa di Stelvio) ed il gradito ritorno del 2.0 litri da 170CV con cambio a doppia frizione TCT per la top di gamma.Le dimensioni della vettura rimangono quindi invariate (4,35 metri in lunghezza, 1,80 in larghezza ed 1,46 metri in altezza) con un bagagliaio nella media, capace di offrire 350 litri per il vano di carico. A bordo lo spazio non manca, specialmente per chi siede davanti, mentre sul divanetto posteriore si sta comodi in due. Il display infotainment (Alpine da 7 pollici) offre l’integrazione con Apple CarPlay e Android Auto, oltre ovviamente alla connettività Bluetooth e le funzioni radio DAB. Il touchscreen risulta fluido e pratico, al pari dei comandi al volante, mentre la tastiera sul lato inferiore sembra un po’ troppo ispirata alle classiche autoradio.

Il bello della guida

Tra i motivi del successo di Giulietta va sicuramente citata l’esperienza di guida, a cominciare dalla bella chiave che riprende lo scudo frontale Alfa Romeo. La posizione in auto è molto confortevole e rappresenta un’ottima via di mezzo tra comfort e sportività. Vista frontale e laterale sono più che buone, meglio di quella posteriore per la quale -in manovra- conviene affidarsi alla telecamera di parcheggio e ai sensori di prossimità.

In città Giulietta è a suo agio, affronta bene le strade più sconnesse e non soffre nelle ripartenze dal semaforo. Agilità e brio non le mancano, ma se avete comprato un Alfa Romeo è (anche) per divertirvi un po’ al volante. In questo senso vi serviranno delle belle strade, pneumatici all’altezza (nel nostro test abbiamo guidato con degli ottimi Pirelli Cinturato in misura 225/40 R18) e la levetta del selettore Alfa DNA spostata sulla prima posizione, la Dynamic. Le tre mappature offerte permettono di scegliere diversi livelli di erogazione della potenza e di controllo elettronico: alla già citata D si aggiungono la N (Natural) per l’utilizzo quotidiano e la A (All Weather) quando le condizioni di guida si fanno avverse.

Ad ogni modo la risposta dell’auto è quasi entusiasmante. Cambio, freni firmati Brembo e frizione lavorano in maniera eccellente garantendo quell’accento sportivo che è lecito aspettarsi su di ogni Alfa Romeo. Gli innesti sono rapidi grazie all’ottima leva del cambio e, alla stessa maniera, il freno è sensibile ma sempre incisivo anche dopo un utilizzo piuttosto intenso. La coppia motrice, se ben sfruttata, fa dimenticare di essere alla guida di un 1.6 a gasolio, il quale fa del suo meglio per bere poco (siamo attorno ai 18Km/l) ed erogare la potenza in maniera lineare e costante. L’assetto piuttosto neutro permette di entrare in curva con grande velocità e le reazioni sempre controllate dall’ESP ci tutelano da eventuali esagerazioni alla guida.

I prezzi, il noleggio con Leasys ed il Car Sharing U Go

La nuova Alfa Romeo Giulietta ha un prezzo di partenza di 24.600€ per la 1.4 litri turbo benzina da 120CV ed arriva ai 33.950€ della Veloce Carbon Edition equipaggiata dal 2.0 JTDM da 170CV. Nel mezzo, come di tradizione per la casa di Arese, c’è ampia scelta, come potete vedere anche dal listino di Alfa Romeo Giulietta. Tra le modalità d’acquisto Alfa Romeo propone anche il leasing di FCA, battezzato Leasys, il quale può anche essere abbinato con il nuovo servizio U Go.

Oltre a pagare unicamente un rateale per il possesso della vettura, gli utenti che acquistano l’auto in leasing hanno la possibilità di noleggiare a loro volta le auto, andando così ad ammortizzare il costo della rata e la manutenzione. Il funzionamento dell’applicazione (disponibile per iOS e Android) è in linea con i principali servizi di car sharing in Italia: è sufficiente iscriversi, creare un profilo e scegliere se mettere a disposizione la propria auto o se noleggiare quella di qualcun’altro. A questo punto si impostano data e luogo di ritiro e consegna ed il gioco è fatto. Le vetture sono tutte protette da assicurazione Kasko e l’affidabilità degli utenti viene regolata attraverso un sistema di feedback.

In Conclusione

Alfa Romeo Giulietta è una delle scelte più valide del suo segmento. I nuovi motori omologati Euro 6 e la connettività con gli smartphone sono i lasciapassare per il futuro, mentre linee e tecnica rimangono sempre attuali. L’infotainment potrebbe essere più moderno, ma offre comunque tutto quello che serve, in alcuni casi addirittura qualcosa in più. Tra gli optional irrinunciabili segnaliamo infine il Cruise Control e la telecamera di parcheggio.

info ADV

VOLKSWAGEN GOLF
VOLKSWAGEN GOLF
OFFERTA Scoprila anche nella versione a metano

info ADV

VOLKSWAGEN POLO
VOLKSWAGEN POLO
OFFERTA Tua da 129 € al mese

info ADV

VOLKSWAGEN T-CROSS
VOLKSWAGEN T-CROSS
OFFERTA Tua da 17.900 euro

info ADV

VOLKSWAGEN TIGUAN
VOLKSWAGEN TIGUAN
OFFERTA Tua da 25.900 €

info ADV

VOLKSWAGEN T-ROC
VOLKSWAGEN T-ROC
OFFERTA Tua da 21.900 €

info ADV

VOLKSWAGEN <font style="text-transform: lowercase;">up!</font>
VOLKSWAGEN up!
OFFERTA Tua da 149 € al mese

mobile ADV

VOLKSWAGEN GOLF
VOLKSWAGEN GOLF
OFFERTA Scoprila anche nella versione a metano

mobile ADV

VOLKSWAGEN POLO
VOLKSWAGEN POLO

mobile ADV

VOLKSWAGEN T-CROSS
VOLKSWAGEN T-CROSS

mobile ADV

VOLKSWAGEN TIGUAN
VOLKSWAGEN TIGUAN

mobile ADV

VOLKSWAGEN T-ROC
VOLKSWAGEN T-ROC

mobile ADV

VOLKSWAGEN UP
VOLKSWAGEN UP
ARTICOLI CORRELATI