Volkswagen Golf GTD 2.0 TDI 184 CV long test drive

La Volkswagen Golf GTD (Gran Turismo Diesel) con motore 2.0 TDI vanta 184 CV ed una velocità massima di 230 km/h. Scatta da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi ed i consumi dichiarati sono pari a 4,2 litri ogni 100 km/h. Prezzi da 31.500 euro

Infomotori aveva già avuto modo di provare su strada più volte la settima generazione di Golf, ma la nostra esperienza di guida è stata arricchita in queste settimane dal long test drive della Volkswagen Golf GTD 2.0 TDI 184 CV. La Golf 7 GTD (Gran Turismo Diesel) è dotata del propulsore 2 litri common rail, sovralimentato e montato trasversalmente, che le permette di toccare (ove permesso) una velocità massima di 230 km orari. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 7,5 secondi ed il consumo medio nel ciclo combinato, secondo quanto dichiara la Casa, è pari a 4,2 litri ogni 100 km percorsi. Se paragonata con la precedente generazione, la VW Golf GTD 2.0 richiede un litro in meno di carburante ogni 100 km. Anche le emissioni di CO2 scendono notevolmente passando da 134 a 109 g/km. La Volkswagen Golf GTD può essere equipaggiata, in alternativa al cambio manuale, con la trasmissione a doppia frizione DSG a 6 rapporti. Il suo prezzo di listino parte da 31.500 euro.

Ottime prestazioni ma anche un ricco equipaggiamento di serie per la Volkswagen Golf 7 GTD, dotata di controllo elettronico della stabilità, assistenza nelle partenze in salita, frenata anti-collisione multipla, cruise control, sistema di riconoscimento della stanchezza del conducente, radio-CD con touch screen da 5,8 pollici, pedaliera sportiva in acciaio, cerchi in lega da 18 pollici, fendinebbia con tecnologia LED, Bluetooth e volante sportivo multifunzione. Numerosi anche gli optional: regolazione automatica della distanza con Front Assist, frenata di emergenza City, Lane Assist, sistema proattivo di protezione degli occupanti, Park Assist, Light Assist, Dynamic Light Assist, freno di stazionamento elettronico, telecamera per la retromarcia Rear Assist e sistema di infotainment basato su Google Earth. Una chicca, disponibile anch’essa come optional, è il tetto panoramico trasparente.
La Volkswagen Golf GTD offre uno specifico kit aerodinamico composto da ampie prese d’aria, paraurti appositi ed inediti cerchi in lega da 17″. Per la carrozzeria sono disponibili le tonalità Black, Pure White e Tornado Red, mentre gli interni sono rivestiti in Tartan. Il volante è sportivo ed i loghi GTD fanno bella mostra di sè, mentre l’impianto audio è il Composition Touch.

Su strada, la Volkswagen Golf GTD è davvero un vero piacere di guida ed anche sulla Golf 7, la GTD resta la pietra di paragone per le compatte a gasolio con un assetto bello rigido, un look grintoso, prestazioni eccellenti abbinate a consumi confortanti. Divertirsi senza far soffrire il portafoglio, acquisto a parte visto che 31.500 euro non sono certo pochi di questi tempi! Trovare difetti a questa Golf 7 GTD è davvero arduo, tanto da doverci appendere ai rivestimenti grigi in stile scozzese che non hanno riscosso un gran successo nè in redazione nè fra il pubblico, a differenza dell’allestimento estetico esterno decisamente accattivante in tutti i suoi elementi.

Il posto guida è bello rigido con sedile avvolgente e si trova facilmente la posizione ideale grazie alle numerose regolazioni, la strumentazione è razionale e chiara da brava tedesca al pari della ergonometria. Impressiona la cura dei dettagli, delle plastiche e dei componenti che in certi dettagli raggiunge una cura quasi maniacale che abbiamo apprezzato in quanto assicura la durata della qualità per molti anni. Acceso il motore, si apprezza subito lo sterzo diretto ed il cambio con la immancabile leva a forma di pallina che stava molto bene sul nostro cambio manuale a sei rapporti. Eccellente pure la frenata così come la visibilità, salvo qualche punto in meno per la laterale posteriore, ma in linea con le dirette rivali.

Da una vettura sportiva non si può attendere il comfort di una francese ed infatti la GTD è piuttosto rigida e questo a noi è piaciuto ma ad un pubblico più maturo può creare qualche perplessità che viene ripagata dalla dinamicità e sicurezza di guida. Scatto, accelerazione e spazi di frenata sono davvero degni di nota, al pari della stabilità e maneggevolezza esaltata dai 184 cavalli che consentono di guidare briosamente e di togliersi sempre dalle situazioni critiche con una bella scalata ed accelerata…

Davvero da provare ed Infomotori non può che fare i complimenti alla Golf 7 GTD che resta sempre un passo avanti alle sue rivali!

ARTICOLI CORRELATI