USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Volkswagen ID.BUZZ: il prototipo di van a guida autonoma debutta a Monaco

All'IAA Mobility di Monaco è stato presentato il primo prototipo di ID.BUZZ, che a partire dal 2025 verrà impiegato in alcuni servizi di mobilità commerciale (tra i quali MOIA)

Sono passati quattro anni dall’ultima volta che ne abbiamo parlato e dopo tanto tempo, finalmente, quel progetto di van equipaggiato con i più sofisticati sistemi di guida autonoma è diventato realtà. Stiamo parlando del Volkswagen ID.BUZZ, creato per il momento in cinque prototipi per la sperimentazione su strada: il primo di questi è stato presentato ufficialmente al Salone di Monaco 2021 come concept adatto a mostrare le tecnologie di Autonomous Driving che saranno impiegate in alcuni dei più importanti servizi di mobilità commerciale, tra i quali MOIA nel 2025.

Sviluppato dalla divisione Veicoli Commerciali, l’innovativo ID.BUZZ è curato in collaborazione con Argo AI che, attualmente, sta sviluppando e testando la piattaforma SDS (Self-Driving-System) con mappe, hardware, software e infrastruttura di supporto cloud: una combinazione di sensori posizionati attorno al veicolo permettono a quest’ultimo di muoversi su strada in modo completamente sicuro, anticipando le azioni di pedoni, ciclisti e veicoli tramite la gestione di motore, freni e sterzo.

La tecnologia messa in campo da Argo AI, inoltre, aggiunge 14 telecamere, 11 radar e sei sensori Lidar installati sul tetto dell’ID.BUZZ, funzionanti a onde luminose e non sonore e con una particolare modalità chiamata “Geiger-mode”. Questa configurazione consente di rilevare anche le più piccole particelle di luce tramite la loro riflettività, il che significa che è possibile individuare veicoli a bassa visibilità già da una lunga distanza – nell’ordine dei 400 metri.

Si tratta di una tecnologia dall’eccezionale potenziale per il futuro della guida autonoma, che verrà portata ufficialmente su strada per la prima volta da MOIA, leader nel settore del ride-pooling completamente elettrico in Europa, a partire dal 2025. La città prescelta per dare il via a questo servizio “autonomo” sarà Amburgo, dove l’intenzione è quella di alleggerire il traffico urbano e renderlo più rispettoso dell’ambiente.

Nel frattempo la flotta di cinque Volkswagen ID.BUZZ continuerà la fase di testing sia presso il centro di sviluppo Argo AI di Neufahrn, vicino a Monaco, che sulla pista di prova inserita nelle vicinanze dell’aeroporto di Monaco di Baviera, scelta per collaudare una varietà di situazioni di traffico uniche per le condizioni di guida europee.

Portiamo la nostra esperienza nella cooperazione con Argo AI e Volkswagen Veicoli Commerciali e
svilupperemo un servizio di mobilità autonoma in aggiunta al nostro servizio regolare – ha affermato il CEO di MOIA, Robert HenrichLe città di tutto il mondo vogliono rendere il loro traffico più efficiente e più rispettoso del clima. Il ride-pooling autonomo migliora la mobilità urbana, aumenta la sicurezza stradale e rende le città più attraenti. Amburgo sarà la prima città ad offrire il ride-pooling autonomo“.

TUTTO SU Volkswagen
Articoli più letti
RUOTE IN RETE