USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Assicurazione auto: vale la pena sospenderla in vista del lockdown?

Come accaduto con la prima chiusura generalizzata di marzo, oggi la possibilità di un nuovo lockdown a causa dell'emergenza Coronavirus solleva il dubbio se è conveniente o meno sospendere l'assicurazione della propria auto

Chi vive in “zona rossa” potrebbe averlo già pensato: visti e considerati tutti i divieti di circolazione nelle regioni italiane a maggior rischio di contagio da Covid-19, perchè una persona che non ha l’impellente necessità di uscire per comprovati motivi di lavoro o di salute dovrebbe tenere attiva la propria assicurazione auto? Una domanda più che legittima e che potrebbe essere estesa anche a tutti gli automobilisti che vivono nelle zone “arancioni” e “gialle” se la situazione, nelle prossime settimane, dovesse peggiorare ancora…

Anche se di recente si è sentito parlare frequentemente di un secondo “lockdown”, la volontà è ovviamente quella di evitare a tutti i costi uno scenario del genere, soprattutto per tenere in vita un sistema economico già acciaccato dalla prima chiusura generale di marzo. Ogni giorno, infatti, molte persone continuano ad andare regolarmente al lavoro, quindi per loro l’assicurazione auto è di vitale importanza; per tutti coloro che, invece, si trovano in un contesto più difficile, per il quale magari stanno esercitando la loro professione in smart working, una polizza può risultare inutile in questo momento.

In ogni caso, prima di valutare la sua sospensione bisogna porsi determinate domande: uso frequentemente la mia auto? Potrei occuparmi dei miei impegni giornalieri lasciandola in garage? Anche se ci stiamo avvicinando sempre di più all’inverno? Se poi viviamo in una “zona rossa“, con spostamenti ancora più limitati allo stretto necessario, i dubbi sull’utilità della propria assicurazione auto si faranno sentire sicuramente di più. La risposta definitiva, ovviamente, dipende dalle necessità e dalla situazione del singolo automobilista: se però l’auto rimane più spesso in garage che a circolare su strada, un pensiero alla sospensione della propria polizza va sicuramente fatto.

Nel caso in cui si decidesse di disattivare la propria assicurazione, vogliamo comunque fornirvi una serie di consigli per non farvi trovare “impreparati”: la prima cosa da fare è quella di leggere attentamente il contratto che abbiamo stipulato verificando se esistono le condizioni necessarie per procedere in tal senso. Non tutte le polizze sono uguali ed alcune, infatti, non prevedono la sospensione. Se esiste la possibilità di disattivarla, dovremo comunicare la nostra volontà alla compagnia assicurativa, avvertendola per posta elettronica, fax o raccomandata con ricevuta di ritorno e allegando il modulo di sospensione (che potete trovare sul sito della compagnia oppure, in versione generica, a questo indirizzo) assieme alle copie originali di certificato di assicurazione e carta verde.

A questo punto non vi resta che attendere una risposta, tenendo presente che la sospensione si attiverà dalla mezzanotte del giorno per il quale si effettua la richiesta fino alla riattivazione del contratto. Questa andrà effettuata con le stesse modalità che vi abbiamo appena descritto, tenendo conto che, al ripristino dell’assicurazione (entro il tempo massimo di 12 mesi dall’interruzione), potremo circolare esclusivamente con il nuovo certificato fornito dalla compagnia assicurativa, sul quale sarà presente la nuova data di scadenza (maggiorata rispetto a quella originale del tempo per il quale l’automobile è rimasta ferma).

La sospensione di un’assicurazione, inoltre, presenta dei limiti variabili a seconda delle regole istituite dalla singola compagnia: alcune danno la possibilità di procedere in tal senso per al massimo un paio di volte l’anno, altre non permettono la disattivazione per periodi più brevi di 30 giorni, altre ancora non la concedono se manca poco al termine del contratto, mentre alcune la permettono esclusivamente con una maggiorazione del premio pattuito in origine. In ogni caso, tenete ben a mente che una volta sospesa l’assicurazione, la vostra auto non potrà nè circolare nè sostare in strada, ma andrà parcheggiata esclusivamente in uno spazio (o un garage) privato.

Assicurazione auto 2020

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Una Golf pensa a tutto. Anche alle prime tre rate.
Golf 1.6 TDI con PVV da 129 €/mese TAN 5,99% TAEG 7,54% con rimborso delle prime tre rate
Volkswagen
up! 3p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€
Volkswagen
up! 5p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 12.000€

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Una Golf pensa a tutto. Anche alle prime tre rate.
Golf 1.6 TDI con PVV da 129 €/mese TAN 5,99% TAEG 7,54% con rimborso delle prime tre rate
Articoli più letti
RUOTE IN RETE