USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Citroen ecoincentivi 2009

A partire dal 31 gennaio fino al 15 febbraio, Citroen riconosce un contributo alla rottamazione pari a 1.200 Euro per tutte le vetture immatricolate entro la fine del 1999

Forte di una gamma che consente di posizionarsi come Costruttore leader nella produzione di motori e vetture a basso impatto ambientale, grazie anche al contributo del marchio Airdream, garanzia di una politica ecologica consolidata, Citroen sostiene il proprio impegno con un’importante iniziativa: l’ecoincentivo Citroen.

Anticipando i tempi rispetto alle decisioni governative, a partire dal 31 gennaio fino al 15 febbraio, Citroen riconosce un contributo alla rottamazione pari a 1.200 Euro per tutte le vetture immatricolate entro il 31/12/1999 date in permuta per l’acquisto di una C1, di una C2, di una C3, di una C3 Pluriel, purché firmate Airdream. Il cliente finale avrà, quindi, la possibilità di accedere ad un ecoincentivo consistente prima dell’approvazione di iniziative specifiche da parte del Governo (non cumulabile nel caso l’incentivo statale dovesse essere definito del corso del mese di febbraio).

Ad esempio, per l’acquisto di una C3 1.1 Elegance Airdream, con clima, ABS e quattro airbag, considerando l’ecoincentivo Citroen, otteniamo un prezzo di partenza pari a 8.900 Euro, o addirittura 6.650 Euro per una C1 City Airdream 3 porte. Una buona notizia quindi e visti i tempi difficili, ci auspichiamo che non solo Citroen, ma anche le altre principali Case automobilistiche, seguano queste indicazioni per agevolare i futuri clienti.

TUTTO SU Citroen
Articoli più letti
RUOTE IN RETE