F1 2016, GP di Singapore: pole a Rosberg, Vettel partirà dall’ultima posizione

Rosberg conquista la pole position nel GP di Singapore, piazzandosi davanti alla Red Bull di Ricciardo. Quinto posto in griglia di partenza per Raikkonen, mentre Vettel sarà costretto a partire dall'ultima posizione a causa di un problema alla barra anti-rollio.

La Formula 1 si sposta questa settimana a Singapore per uno dei Gran Premi più impegnativi dell’anno. Il caldo torrido tipico della ricca isola asiatica ha infatti un ruolo determinante nella gara e, proprio per questo motivo, il GP si svolge in notturna. Il tracciato è illuminato da oltre 1.600 proiettori di luce a led appositamente progettati, in modo da evitare grandi problemi di visibilità al buio.

E, proprio sul circuito di Singapore, Rosberg conquista oggi la sua ventottesima pole position in carriera, registrando un ottimo tempo in Q3 (1:42.584) e piazzandosi davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo (1:43.115). La seconda fila è occupata dalla Mercedes di Hamilton (1:43.288) e dalla Red Bull di Verstappen (1:43.328).

Kimi Raikkonen partirà invece dalla quinta posizione, seguito dalle due Toro Rosso di Carlos Sainz e di Daniil Kvyat. La Force India di Nico Hulkenberg conquista l’ottavo posto sulla griglia di partenza grazie ad un tempo pari a 1:44.479. Seguono la McLaren di Fernando Alonso e la Force India di Sergio Perez.

Sebastian Vettel, pole-man nonché vincitore della scorsa edizione del Gran Premio di Singapore, sarà domani costretto a partire dall’ultima posizione a causa di un guasto alla vettura in Q1. La Ferrari del tedesco ha infatti manifestato, nel primo giro, un problema alla barra anti-rollio che lo ha costretto a ritornare ai box, il tutto senza aver prima raggiunto un tempo sufficiente per prendere parte al Q2.

Queste le parole di Vettel al termine del Q1: “Cosa è successo? Stavo andando su tre ruote e non sono riuscito ad arrivare al secondo turno. Dobbiamo capire cosa è accaduto, anche per la vettura di Raikkonen. Certo è un peccato. Per oggi è finita, ma domani abbiamo una lunga gara nella quale potrebbero avere un ruolo fondamentale anche le Safety Car. Non è una situazione ideale ma vediamo quel che accadrà”.

POS NO DRIVER CAR Q1 Q2 Q3 LAPS
1 6 Nico Rosberg MERCEDES 1:45.316 1:43.020 1:42.584 12
2 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 1:44.255 1:43.933 1:43.115 12
3 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:45.167 1:43.471 1:43.288 12
4 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 1:45.036 1:44.112 1:43.328 12
5 7 Kimi Räikkönen FERRARI 1:44.964 1:44.159 1:43.540 12
6 55 Carlos Sainz TORO ROSSO FERRARI 1:45.499 1:44.493 1:44.197 14
7 26 Daniil Kvyat TORO ROSSO FERRARI 1:45.291 1:44.475 1:44.469 15
8 27 Nico Hulkenberg FORCE INDIA MERCEDES 1:46.081 1:44.737 1:44.479 17
9 14 Fernando Alonso MCLAREN HONDA 1:45.373 1:44.653 1:44.553 15
10 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 1:45.204 1:44.703 1:44.582 20
11 77 Valtteri Bottas WILLIAMS MERCEDES 1:46.086 1:44.740 11
12 19 Felipe Massa WILLIAMS MERCEDES 1:46.056 1:44.991 11
13 22 Jenson Button MCLAREN HONDA 1:45.262 1:45.144 13
14 21 Esteban Gutierrez HAAS FERRARI 1:45.465 1:45.593 12
15 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:45.609 1:45.723 11
16 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 1:46.427 1:47.827 12
17 20 Kevin Magnussen RENAULT 1:46.825 9
18 12 Felipe Nasr SAUBER FERRARI 1:46.860 8
19 30 Jolyon Palmer RENAULT 1:46.960 9
20 94 Pascal Wehrlein MRT MERCEDES 1:47.667 8
21 31 Esteban Ocon MRT MERCEDES 1:48.296 9
22 5 Sebastian Vettel FERRARI 1:49.116 4

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE