Ferrari F14-T presentata ufficialmente

Presentata ufficialmente la nuova Ferrari F14-T, l'inedita monoposto della casa di Maranello che parteciperà alla stagione 2014 di Formula 1 con tante novità tecniche

E’ stata presentata ufficialmente la nuova monoposto del Cavallino Rampante, la Ferrari F14-T, un nome scelto dai tifosi della Casa di Maranello. Caratterizzata da un muso bassissimo e da linee inedite ed innovative, la F14-T è estremamente differente dalle varie Williams, Lotus e McLaren, già presentate nei giorni scorsi. Il debutto in pista è previsto già per martedì 28 gennaio, sul circuito di Jerez. Il nome di questa aggressiva monoposto, che sarà guidata dallo spagnolo Fernando Alonso e dal finlandese Kimi Raikkonen, è stato appunto deciso dai tifosi, che si sono espressi online dal 15 gennaio fino alla mezzanotte del 24 gennaio.

Queste le parole di Stefano Domenicali: E’ bello sapere che il nome della vettura sia stato scelto dai nostri tifosi, il numero straordinario di tifosi dimostra l’effetto che ci hanno sempre riservato e questo sarà come sempre uno stimolo in più per fare bene quest’anno!”. La Ferrari F14-T è la sessantesima monoposto realizzata dalla Casa di Maranello per prendere parte al Campionato del Mondo di Formula 1. Il nome F14-T indica l’anno di costruzione e la presenta del turbo nel propulsore.

Rispetto alle vetture da corsa presentate negli ultimi anni, la Ferrari F14-T è molto diversa, anche a causa delle modifiche regolamentari che hanno di fatto obbligato i progettisti ad abbassare il telaio ed il musetto, per questioni di sicurezza. E’ stata riposizionata la sospensione anteriore in una scossa molto più bassa rispetto a quella precedente, mentre l’ala anteriore si trova ora a soli 18,5 cm dal suolo. Quella posteriore è stata rivista completamente ed ha richiesto la realizzazione di una struttura collocata centralmente che sostenesse il profilo principale dell’ala. A capo del progetto c’è Nick Tombazis, con la supervisione di Rory Byrne e l’apporto di Jeff Allison.

Il motore è un turbo 6 cilindri 1.600 cmc con KERS e secondo propulsore elettrico, che ha richiesto una mole di lavoro enorme. Sono state riposizionate le masse radianti che rispetto al passato sono state ridotte. La trasmissione ha ora solo otto rapporti, come prevede il regolamento.

ARTICOLI CORRELATI