MotoGP 2019 GP di Francia, Le Mans: le dichiarazioni dei piloti italiani

Ecco le parole dei di Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Francesco Bagnaia e Andrea Iannone in vista del GP di Francia a Le Mans del Mondiale MotoGP 2019

A due settimane dal GP di Spagna, andato in scena sul circuito di Jerez de la Frontera, i piloti della MotoGP 2019 sono pronti a scendere in pista sul tracciato di Le Mans, che darà vita questo fine settimana al quinto round stagionale, vale a dire il GP di Francia. Marc Marquez, uscito vincitore dal precedente appuntamento spagnolo, arriva da leader della Classifica con 70 punti, giusto uno in più del connazionale Alex Rins, trionfatore nel GP delle Americhe di Austin. Il nostro Andrea Dovizioso, invece, è staccato di sole tre lunghezze da Marquez, mentre Valentino Rossi li segue con 61 punti. Una cosa è certa: questo weekend la battaglia in pista a Le Mans è assicurata!

ROSSI CARICO E FIDUCIOSO

Nonostante il risultato sotto le aspettative centrato a Jerez, Valentino Rossi arriva a Le Mans con tanta fiducia in se stesso e nella sua Yamaha, che nei test successivi al GP di Spagna sembra aver mandato dei segnali davvero incoraggianti.Il test di Jerez è stato abbastanza positivo e penso che possiamo anche provare qualcosa durante questo weekend in Francia – ha commentato il Campione di Tavullia – Le Mans è una pista che mi piace molto e la nostra Yamaha solitamente è competitiva. L’obiettivo? Portare a casa un buon fine settimana: voglio essere veloce fin dal primo giorno di prove e spero in un meteo che ci permette di mostrare tutto il nostro potenziale. Sono convinto di essere ancora in grado di vincere e parto da casa con questa speranza”.

DOVIZIOSO VUOLE LA RIVINCITA

Dopo due quarti posti consecutivi ad Austin e a Jerez, Andrea Dovizioso ha la più seria intenzione di riprendersi la leadership di Campionato proprio a Le Mans, pista in cui lo scorso anno la Ducati gli ha permesso di vivere un weekend da protagonista… fino alla caduta dopo soli quattro giri di gara. In questa stagione, quindi, l’obiettivo è fare sicuramente meglio. “Le Mans è una pista nella quale teoricamente dovremmo essere più competitivi che a Jerez – ha sottolineato Dovizioso – Mi aspetto avversari molto veloci, per cui è essenziale partire con il piede giusto. La nostra Desmosedici ha alcune caratteristiche che ci danno dei vantaggi, anche se dobbiamo sistemare alcuni dettagli per massimizzare il nostro potenziale”.

PETRUCCI NON TEME LA PIOGGIA

E il compagno di squadra di Dovizioso? Danilo Petrucci, passato nel team ufficiale Ducati proprio quest’anno, è pronto ad affrontare il circuito di Le Mans… anche sotto la pioggia. “Di solito con l’asfalto bagnato sono abbastanza fiducioso, anche se è una condizione che fa sempre mischiare le carte – ha affermato il pilota ternano – Lo scorso anno ho fatto una gran gara sull’asciutto e vorrei cercare di ripetermi su quei livelli. Ero partito in prima fila e ho lottato per la vittoria. Se quest’anno dovesse piovere… sono pronto, non temo la pioggia”.

BAGNAIA IN CONTINUA CRESCITA

Restando in casa Ducati, un altro pilota con tanta voglia di riscatto è sicuramente Francesco Bagnaia. Nello scorso GP di Spagna “Pecco” era andato in crescendo fino alle qualifiche del sabato, terminate con un’ottima decima posizione in griglia alla sua prima stagione in MotoGP con il team Pramac. Poi, però, in gara ha rovinato tutto, cadendo dopo pochi giri. Per l’appuntamento di Le Mans, quindi, l’imperativo è continuare la crescita intrapresa da inizio anno.La pista francese mi piace molto e penso sia adatta alla mia moto e al mio stile di guida, perchè c’è una serie di curve da affrontare in percorrenza dove dovrei trovarmi bene – ha commentato Bagnaia – Sarà fondamentale riprendere il lavoro che abbiamo cominciato a Jerez, perché ero competitivo. Proverò ad entrare direttamente in Q2 e partire più avanti possibile”.

IANNONE ANCORA IN FORSE

Tra i top rider italiani l’unico ad avere qualche dubbio sulla sua condizione fisica per il GP di Francia è Andrea Iannone: il pilota del team Aprilia Gresini, infatti, è reduce dalla caduta durante le FP4 dello scorso Gran Premio di Spagna, quando è scivolato alla curva 11 procurandosi un importante contusione al piede sinistro. Da allora Andrea ha avuto modo di recuperare in vista di Le Mans… ma sarà pronto per lottare con i migliori della classe? “Arrivo a Le Mans con sensazioni positive. A Jerez siamo riusciti a capire alcune cose importanti, un piccolo passo in avanti del quale potremo beneficiare anche in Francia – ha sostenuto Iannone – Rimane da verificare quanto il piede mi possa dare fastidio, in ogni caso ho lavorato sodo per essere nelle migliori condizioni possibili”.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE