WRC Argentina 2019: i momenti salienti del weekend per i meccanici di Citroën Racing

Il Responsabile meccanici racconta la riparazione della C3 WRC di Ogier

Nella seconda giornata di gara, l’equipaggio del Citroën Total World Rally Team composto da Sébastien Ogier e Julien Ingrassia è stato purtroppo vittima di una disavventura poco comune: ingannati da un passaggio lasciato aperto nella PS 11, che il roadbook prevedeva di aggirare da sinistra, la coppia francese ha imboccato la scorciatoia, proseguendo poi sul percorso previsto inizialmente. Purtroppo questo breve momento di indecisione ha causato un piccolo urto e portato immediatamente alla rottura del servosterzo della C3 WRC. Con questo handicap, Sébastien e Julien hanno disputato l’ultima speciale ma sono scesi in sesta posizione, a 21’’8 dal podio. I meccanici di Citroën Racing hanno  compiuto una grande impresa riparando l’auto in soli quaranta minuti.

Jean-Luc Gaucher, responsabile meccanico di Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, è stato l’uomo chiave durante l’assistenza di sabato a mezzogiorno, che ha visto i meccanici del team Citroën rimettere a nuovo la C3 WRC con il numero 1. Ci racconta come hanno riparato la vettura con il servosterzo rotto in soli quaranta minuti.
“Avevamo molti elementi da sostituire: l’intero sistema del servosterzo, il cambio, il blocco idraulico e la frizione. Questo tipo di intervento richiede una seria riflessione iniziale, in modo che tutti sappiano con quale ordine procedere e fare in modo che i lavori avviati procedano con fluidità. Con una sola auto in gara a quel punto, avevamo la possibilità di mettere a disposizione i nostri otto meccanici autorizzati, ma per ovvi motivi di spazio non era possibile essere più di quattro a lavorare sulla parte anteriore della vettura, nella zona critica. Anche se siamo preparati a gestire questo tipo di situazioni, è sempre una bella soddisfazione vedere che le cose funzionano quando si verificano per davvero. Era importante rimettere la vettura in strada al più presto, perché quando viene coinvolta anche la parte idraulica, la procedura di riavviamento richiede un po’ di tempo, ed è proprio quello che siamo riusciti a fare. Dopo un simile intervento, c’è sempre il timore di aver dimenticato qualche cosa, e quindi è stato bello e rassicurante vedere Sébastien e Julien conquistare due scratch consecutivi subito dopo!”.

ARTICOLI CORRELATI