tabs

Pubblicato il - Autore Team Infomotori.com

Prova su strada della Nuova Fiat Panda con motore diesel Multijet

Abbiamo provato per voi la nuova citycar Fiat che prosegue nella tradizione di successo del modello con nuove soluzioni per il comfort interno e una gamma di motori dal prezzo contenuto e dai consumi al top della categoria

Test Drive Nuova Fiat Panda
A pochi mesi dal debutto della terza generazione di Fiat Panda abbiamo potuto testarla a fondo in redazione nella versione con motore 1.3 Multijet che, lo diciamo subito, promette di mantenere la tradizione di successo ottenuta dalle due precedenti generazioni. La linea riprende le caratteristiche di piccola monovolume introdotte dalla precedente Panda, ancora in listino come versione entry level con il nome di Panda Classic, ma rivista nel look con una più ampia superficie vetrate e angoli smussati che la rendono più morbida e giocosa nell'aspetto, assumendo una propria e definita personalità ben riconoscibile, caratteristica sempre più apprezzata nel segmento delle citycar.

Provata la versione diesel Multijet Lounge
L'allestimento Lounge da noi provato prevede poi alcuni dettagli estetici di livello superiore rispetto alle versione Pop ed Easy come le maniglie delle portiere e i copri specchietti in tinta con la carrozzeria, fendinebbia di serie e fasce paraurti laterali sulle portiere. Molto apprezzabile poi il design dei cerchi in lega da 14 pollici, con copri mozzo dalla caratteristica forma Squircle, misto fra le parole inglesi square (quadrato) e circle (cerchio) che riprendono così l'aspetto esterno della vettura, che in effetti gioca sul senso di spazio offerto dalla forma squadrata e sull'impressione di agilità che le smussature le conferiscono perfettamente.

Interni con materiali di qualità
Grande lavoro dei designer Fiat negli interni, migliorati rispetto al già buon livello dell'edizione precedente sia per qualità percepita che per il comfort che offrono. L'abitacolo risulta così piacevole ed accogliente, anch'esso dominato dalle linee squircle, e con la strumentazione particolarmente intuitiva e ben disposta, tanto che si capisce immediatamente dove siano i controlli principali. L'unico ammanco che possiamo segnalare è un bracciolo nel sedile guidatore, che sarebbe stato apprezzabile vista anche la posizione rialzata della leva del cambio. Utili invece i numerosi vani portaoggetti, in particolare quello di fronte al passeggero anteriore come la prima Panda di Giugiaro. Il bagagliaio ha una capienza tutto sommato buona con i suoi 260 litri, grazie anche alla forma regolare e all'altezza del posteriore.

Comportamento su strada
La posizione di guida è comoda, con vibrazioni e rumori praticamente assenti anche ai bassi regimi, che permettono di godere della guida agile e dinamica grazie alla coppia di 190 Nm disponibile già da 1.500 giri/min offerta dal sempre eccellente motore Multijet II da 75 CV. Il diesel è scattante e permette di inserirsi con facilità nel traffico, in particolare alle rotonde. Lo sterzo è davvero morbido sia durante la marcia lungo le strade urbane sia nelle manovre di parcheggio, e in caso di necessità è possibile attivare anche la funzione City.I consumi reali registrati nella nostra prova sul ciclo combinato, tra città e salite collinari, si attesta sui 4.1 litri/100 km, come sempre ai vertici della categoria.

Sintesi e listino prezzi
In sintesi la Nuova Panda si conferma un'auto decisamente onesta, che offre molta qualità e numerosi pregi con un listino prezzi davvero accattivante. La versione da noi provata costituisce il top di gamma, e viene offerta ad un prezzo di 14.400 euro, mentre la versione entry level è costiuita dal classico motore benzina 1.2 Fire in allestimento Pop, con un prezzo di 10.200 euro. Presenti nella gamma anche le versioni con alimentazione a GPL, con prezzo di partenza da 12.200 euro

 



Fiat : 4.024105 su 5 basata su 224 voti.
X