Amazon annuncia The Grand Tour Game per PS4, Xbox One e PC

The Grand Tour Game uscirà con la terza stagione della serie Amazon Prime con Jeremy Clarckson, Richard Hammond e James May. Sarà disponibile su PS4, Xbox One e PC.

La notizia arriva direttamente dal reparto comunicazione di Amazon, quindi è del tutto ufficiale. Il programma degli ex Top Gear UK, ora su Prime Video ma sempre condotto dalla trinità a motore Clarckson, Hammon e May, diventerà un videogioco. L’ultima (geniale) trovata di Jeff Bezos prende quindi il nome di The Grand Tour Game e sarà disponibile per PS4, Xbox One e PC.

Gli sviluppatori hanno voluto chiarire che non si tratterà di un simulatore, quanto invece di un’esperienza improntata all’arcade a al divertimento. Il timbro che si è voluto dare al gioco -che teoricamente si aggiornerà di pari passo con la serie- è improntato su di un’esperienza fedele al programma dei tre presentatori. Questo significa battute tra amici, sfide poco serie e confronti impossibili. Il tutto, ovviamente, con un parco auto estremamente vario e ricercato.

Tra le caratteristiche già annunciate ci sarà la possibilità di giocare in modalità schermo condiviso (quindi anche offline) con un massimo di 4 giocatori contemporaneamente come si conviene a titoli di questo stampo. A quanto pare poi le gare verranno arricchite con potenziamenti, distrazioni e trappole da raccogliere o lanciare contro altri giocatori.

Annuncio e Trailer di The Grand Tour Game

Il trailer del gioco comincia al minuto 0:49

Jeremy Clarckson ha dichiarato che “Si tratta di un videogioco in cui compare il sottoscritto, quello che si schianta, e quello lento. Questo è tutto ciò che vi serve sapere. Se avete sempre desiderato accompagnarci nei nostri viaggi, non avrete occasione migliore di questa. A meno che non rapiate James e gli rubiate il volto!”

The Grand Tour Game sarà disponibile con l’inizio della terza stagione della serie, ed è stato sviluppato dagli Amazon Studios, il che significa che vi è coinvolta gran parte della Criterion Games. Per chi non fosse familiare con la software house inglese vi basti sapere che è l’artefice di pietre miliari del gaming arcade come Burnout Paradise e Need for Speed Most Wanted. 

ARTICOLI CORRELATI