USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Aston Martin V12 Speedster: ispirata ai caccia

L'Aston Martin V12 Speedster monta un motore V12 bicilindrico da 5.200 cmc una potenza massima di 690 CV che permettono di accelerare da 0 a 100 kmh 3,5 secondi e toccare una una velocità massima di oltre 300 km/h. L'auto sarà prodotta in soli 88 esemplari

Aston Martin presenta V12 Speedster, la due posti realizzata dalla divisione “Q” che si occupa della personalizzazioni in Aston Martin. La vettura, che doveva essere presentata al Salone di Ginevra, è stata svelata dalla casa attraverso i propri canali ufficiali, ma questo non toglie fascino a un esemplare davvero unico.

Aston Martin V12 Speedster: le caratteristiche

Aston Martin presenta V12 Speedster, senza tetto e senza parabrezza, è l’evoluzione della Dbs Superleggera e della Vantage. Tra le caratteristiche più particolari c’è il fatto di utilizzare un’architettura in alluminio incollato, ma non è tutto. La carrozzeria, secondo quanto dichiarato da Aston Martin, si ispira ai velivoli da caccia ed è realizzata quasi interamente in fibra di carbonio. Gli interni uniscono tradizione e innovazione con materiali molto diversi tra di loro a unirsi in un connubio davvero originale, come pelle cucita a mano, l’alluminio, gomma, con componenti realizzate attraverso la stampa 3D Combinazioni. In sostituzione del classico vano portaoggetti c’è una borsa rimovibile in pelle, mentre i dossi posteriori nascondono uno spazio aggiuntivo.

Il motore scelto è un V12 bicilindrico da 5.200 cmc una potenza massima di 690 CV che permettono di accelerare da 0 a 100 km/h 3,5 secondi e toccare una una velocità massima di oltre 300 km/h. Tutto nuovo anche il particolare sistema di scarico che promette di produrre un sound davvero unico e accattivante. Completano la dotazione della Speedster le sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante e posteriori multi-link e che con ammortizzatori adattativi controllabili da tre diverse modalità di guida. Le ruote da 21 pollici sono di serie, così come i freni in carboceramica e al carbonio. “Per garantire degli autentici brividi di guida, la V12 Speedster non avrà eguali. Inoltre l’elemento completamente aperto della vettura, aggiunge una nuova dimensione all’esperienza a bordo. Credo di poter dire che una guida più pura di così non c’è“, ha dichiarato Matt Becker, amministratore delegato di Aston Martin.

TUTTO SU Aston Martin
Articoli più letti
RUOTE IN RETE