F1, Ferrari: Arrivabene lascia la guida della Scuderia, Binotto nuovo Team Principal

Maurizio Arrivabene lascia la guida della Scuderia Ferrari, dove ha ricoperto il ruolo di Team Principal dal 2014. Al suo posto, per il momento, Mattia Binotto

Una notizia che, nei momenti più bui delle ultime stagioni della Rossa, serpeggiava tra i più maliziosi del Paddock. Maurizio Arrivabene non sarà più Team Principal della Scuderia Ferrari per la stagione 2019. Nel 2014 Arrivabene aveva sostituito Marco Mattiacci su volere di Sergio Marchionne, che stava rilanciando il Cavallino per riportare in Italia un titolo mondiale troppo a lungo sospirato.

Da Maranello è stato fatto sapere, con un comunicato ufficiale, che la decisione è stata presa di comune accordo con Arrivabene al quale subentrerà Mattia Binotto, già responsabile tecnico della Scuderia.

“Dopo quattro anni di impegno e instancabile dedizione Maurizio Arrivabene lascia la Scuderia Ferrari. La decisione è stata presa di comune accordo con i vertici dell’azienda dopo una profonda riflessione in relazione alle esigenze personali di Maurizio e a quelle della Scuderia. Da oggi Mattia Binotto assume il ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari. A Mattia continueranno a rispondere tutte le funzioni tecniche”.

La stagione 2018 per Ferrari è stata caratterizzata da continui alti e bassi, a cominciare dalle stupefacenti prestazioni della macchina e continuando con i frequenti errori di Sebastian Vettel, troppo sotto pressione per dare il meglio. Il passaggio di Raikkonen alla Sauber e l’arrivo di Charles Lecrerc dovrebbero portare una ventata di aria nuova alla squadra, sempre sperando che un così grande numero di cambiamenti non destabilizzi troppo gli equilibri interni al team.

ARTICOLI CORRELATI