USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Ferrari 812 Competizione: l’ultima a motore V12 da 830 CV è anche Aperta

Il canto del cigno del V12 aspirato Made in Maranello spingerà la versione speciale della 812 Superfast, rinominata Competizione e disponibile anche in versione Targa a tettuccio aperto

Un’altra opera d’arte su quattro ruote è pronta a scrivere l’ultimo capitolo del mitico V12 aspirato costruito negli stabilimenti della Ferrari: si tratta dell’edizione speciale della 812 Superfast, rinominata “Competizione” in occasione della sua presentazione stampa andata in scena ieri presso il circuito di Fiorano, dove da poco tempo è sorto nelle vicinanze il nuovo Dipartimento per le Attività Sportive GT della Casa del Cavallino Rampante.

Una vettura che sarà prodotta in una doppia serie limitata, con carrozzeria Coupè (la Competizione) in 999 esemplari da 499.000 Euro e in versione “Targa” dal tettuccio aperto (la Competizione A) in soli 549 unità già tutte prenotate con un prezzo in partenza da 578.000 Euro. Cosa la rendono unica? Un dodici cilindri con 30 cavalli in più e 38 kg di peso in meno rispetto a quello della Superfast, ma anche un’aerodinamica estremamente curata alle alte velocità. Per scoprirla, però, facciamo un passo alla volta…

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale

FERRARI 812 COMPETIZIONE: DODICI CILINDRI DA RECORD

Nel raccontarvi la nuovissima Ferrari 812 Competizione partiamo proprio dal suo cuore pulsante, quel V12 da 6.5 Litri profondamente rivisto nella meccanica al fine di raggiungere performance ancora più esaltanti una volta toccati i cordoli di un circuito. I valori prestazionali ottenuti dagli ingegneri del Cavallino sono da primato della categoria: la potenza raggiunge gli 830 cavalli, mentre la coppia si assesta sui 692 Nm a 7.000 giri al minuto con un arco di rotazione massimo ora capace di toccare il limitatore alla punta massima di 9.500 RPM.

Come è stato possibile tutto ciò? Attraverso una serie di interventi migliorativi che comprendono l’adozione di bielle in titanio più leggere del 40%, di spinotti e camme rivestite con l’innovativo trattamento DLC (Diamond-Like Carbon), di un albero motore più leggero del 3% e di un sistema di aspirazione da condotti e polmoni più compatti, a cui si aggiungono valvole provviste di tecnologia derivata direttamente dal mondo della Formula 1.

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale

Il V12 della Competizione, inoltre, è equipaggiato con un sistema a geometria variabile che permette di gestire al meglio l’erogazione di potenza e coppia privilegiando quando serve il focus agli alti oppure quello ai bassi regimi, al quale sono stati associati un’inedita pompa di lubrificazione con sistema di recupero più efficiente e raffreddamento a unico convogliatore di aspirazione maggiorato del 10%.

Il risultato di tutte queste modifiche? Un incremento di potenza del propulsore di 30 cavalli rispetto a quello della 812 Superfast, ma anche una riduzione di peso di ben 38 kg per delle prestazioni che lasciano davvero a bocca aperta. La velocità massima tocca quota 340 km/h, mentre lo 0-100 è coperto nello strabiliante tempo di 2,85 secondi che ha aiutato nel raggiungere il tempo di 1’20” sul circuito di Fiorano. La SF90 Stradale, in questo senso, si è rivelata un solo secondo più veloce…

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale

FERRARI 812 COMPETIZIONE: PRESTAZIONI RISPETTOSE DELL’AMBIENTE

Il rinnovato V12 della Ferrari 812 Competizione, inoltre, è stato progettato per assecondare nel limite del possibile anche le sempre più stringenti norme anti-inquinamento del mondo automobilistico. Proprio per questo motivo sono stati introdotti degli inediti filtri anti-particolato GPF sullo scarico, che tuttavia hanno portato a una totale riprogettazione dell’impianto che ora, tra le altre cose, può contare anche su una seconda coppia di risonatori capaci di donare un timbro inconfondibile in termini di sound all’intera vettura.

Ma non è tutto: all’appello è presente anche l’ultima evoluzione del sistema HELE con funzione Start&Stop e mappature specifiche per la riduzione delle emissioni nocive, così come un nuovo cambio a doppia frizione a sette rapporti con tempi di cambiata inferiori del 5% rispetto alla medesima unità della Superfast. Ciò permette un utilizzo più ampio di ogni singola marcia a parità di rapportatura, sostanzialmente invariata rispetto a quella adottata sulla 812 “normale”.

Ferrari 812 Competizione 2021

FERRARI 812 COMPETIZIONE: L’AERODINAMICA SI TROVA NEI DETTAGLI

Oltre alla meccanica, la nuova Ferrari 812 Competizione eccelle anche a livello di aerodinamica, ottimizzata in tutti gli aspetti rispetto a quella della Superfast da cui deriva. La zona del fondo vettura all’avantreno innanzitutto è stata riprogettata e questo ha permesso di estendere la superficie per la generazione di carico aerodinamico, a cui contribuisce anche il rivisto splitter anteriore che si apre quando si supera la velocità di 250 km/h. Il risultato è un +30% di downforce, a cui si aggiunge un ulteriore +40% dovuto al generatore di vortici laterali a “S” sempre in questa parte della vettura, il quale va inoltre ad ottimizzare il raffreddamento del motore di un +10% e a incrementare la portata del sistema di aspirazione.

Sempre sul fronte dell’aerodinamica gli ingegneri della Ferrari hanno introdotto delle nuove pinze dei freni anteriori chiamate “Aero”, derivate da quelle già viste sulla SF90 Stradale che vengono raffreddate alle alte velocità da un flusso d’aria proveniente proprio dalle aperture presenti nello splitter anteriore. In questo modo l’impianto all’avantreno ha ottenuto una riduzione della temperatura di funzionamento dell’olio di circa 30°, con conseguente miglioramento del feeling di guida sul pedale anche durante l’utilizzo in pista.

Per quanto riguarda il retrotreno, invece, i miglioramenti aerodinamici hanno interessato il diffusore, ora provvisto di un inedito sistema di soffiaggio degli scarichi dalla forma squadrata con generatore di vortici posizionato vicino al bordo d’attacco delle pinne verticali. In questo modo la downforce in questa zona è incrementata del 35% rispetto alla Superfast, a cui contribuisce anche il fondo ridisegnato, uno spoiler più largo e dalle forme più affilate e un cofano motore completamente riprogettato a struttura monolitica in alluminio, con intagli specifici capaci di creare un effetto a “dorsale continua” non solo bello da vedere… ma anche estremamente efficiente e funzionale in termini di prestazioni.

Ferrari 812 Competizione 2021

FERRARI 812 COMPETIZIONE: QUATTRO RUOTE STERZANTI E TANTO CARBONIO

La meccanica e l’aerodinamica della nuova Ferrari 812 Competizione si uniscono in una dinamica di guida che, per la prima volta su una “Rossa”, ospita l’inedita tecnologia a quattro ruote sterzanti indipendenti Passo Corto Virtuale 3.0, in grado di migliorare l’handling della vettura in ogni condizione di guida. Secondo quanto riportato dagli ingegneri di Maranello, tale sistema consente all’asse posteriore di direzionarsi autonomamente a seconda di quanto riportato dall’elettronica di bordo, portando come effetto un inserimento in curva più preciso e pronto e una stabilità in uscita superiore rispetto a quella della precedente Superfast.

Oltre a ciò è presente l’ultima versione (7.0) del Side Slip Control, il differenziale elettronico E-Diff 3.0, il controllo di trazione e le sospensioni magnetoreologiche, che lavorano su nuovi cerchi in carbonio verniciati con una speciale tinta in grado di dissipare il calore dell’impianto frenante (-3,7 kg rispetto a quelli della Superfast) e su pneumatici specifici Michelin Cup 2R nelle dimensioni 275/35 e 315/35.

Ferrari 812 Competizione 2021

Per quanto riguarda la carrozzeria, invece, l’utilizzo intensivo della fibra di carbonio ha garantito un risparmio di peso notevole su dettagli come il cofano anteriore con “lama” trasversale – che migliora il raffreddamento del V12 e dona proporzioni più larghe e corte dell’avantreno – lo splitter e la struttura al posteriore di tipo monolitico, che sulla versione Competizione A Targa è stata sostituita con una piattaforma diversa capace di indirizzare il flusso dell’aria dal parabrezza fino allo spoiler posteriore.

Anche gli interni mettono in mostra un utilizzo importante della fibra di carbonio, benchè sostanzialmente fedeli allo stile della 812 Superfast originale. Qui le più importanti novità sono i pannelli delle portiere ridisegnati con zona portaoggetti flottante, il bracciolo centrale dalle dimensioni più contenute e lo storico cancelletto per il cambio come sulle Ferrari di una volta, che rappresenta un vero e proprio elemento di continuità tra il nuovo corso del Cavallino Rampante e la sua eccezionale tradizione di vetture sportive, eleganti e dallo stile unico invidiato in tutto il mondo.

Ferrari 812 Superfast Versione Speciale

TUTTO SU Ferrari 812 Superfast
Articoli più letti
RUOTE IN RETE