Mitsubishi Colt CZC CC – Test Drive

Mitsubishi Colt CZC coupè-cabriolet anche in questo caso si posiziona ai vertici, offrendo un volume di carico decisamente interessante, sia a capotte aperta che chiusa. A tetto chiuso infatti, lo spazio a disposizione è di 460 litri, un valore decisamente molto elevato, mentre a capotte aperta il volume di carico si riduce a 190. La […]

Mitsubishi Colt CZC coupè-cabriolet anche in questo caso si posiziona ai vertici, offrendo un volume di carico decisamente interessante, sia a capotte aperta che chiusa. A tetto chiuso infatti, lo spazio a disposizione è di 460 litri, un valore decisamente molto elevato, mentre a capotte aperta il volume di carico si riduce a 190. La riduzione di volume avviene in soli 22 secondi, giusto giusto il tempo che impiega la capotte per ripiegarsi nel vano bagagli.
Nel 1962 come oggi Nasceva nel 1962 la prima piccola cabriolet marchiata Mitsubishi: la Colt 600. Dopo 44 anni il marchio nipponico torna alla carica con una nuova scoperta, ma ambasciatrice delle stesse caratteristiche che resero famoso il predecessore: simpatia e stile, ma con un pizzico di potenza che piace tanto nel ventunesimo secolo.
Mitsubishi Colt CZC coupè-cabriolet sarà disponibile con la versione d’attacco da 109 cavalli, a partire da 17.550 euro a cui bisognerà aggiungere 1.350 euro per il pacchetto “Luxury” composto da interni sportivi e sedili in pelle riscaldabili.
La versione più sportiva e grintosa da 150 CV sarà invece disponibile a 22.550 euro; un prezzo che può sembrare elevato in valore assoluto, ma che ben si posiziona nel mercato rispetto alle dirette concorrenti – di potenza -.

ARTICOLI CORRELATI