Nuova Peugeot 308 2020: il futuro dell’automobile francese

Prime indiscrezioni sulla nuova Peugeot 308, che dovrebbe debuttare nel 2020. Il marchio francese utilizzerà la celebre berlina per compiere un passo in avanti in termini di stile e tecnologia

Per conoscere la prossima generazione di Peugeot 308 c’è ancora da attendere, almeno due anni se vogliamo dar retta alle indiscrezioni che circolano. Proprio nel 2020 dovrebbe quindi debuttare un modello completamente nuovo, probabilmente rivoluzionario – di quella che possiamo definire tra i “best-seller” della casa del Leone.

Proprio dalla terra “d’oltralpe” arrivano però molte anticipazioni su quella che sarà la rinnovata 308 e svelarle è il sito dei nostri “colleghi” del sito Cardisiac. La prima rivelazione dovrebbe riguardare il pressoché certo debutto delle motorizzazioni Hybrid, molto probabilmente plug-in, a disposizione sulle versioni più costose della gamma 308: GT e GTi.

Tra l’altro proprio la GTi, cioè quella con le velleità più sportive potrebbe montare addirittura due unità elettriche. Altra notizia che potrebbe sorprendere qualcuno, almeno guardando alle decisioni di molti sindaci di altrettante città europee – è poi la (ri)conferma delle motorizzazioni diesel.

Proprio però in virtù del concetto ibrido che dovrebbe coinvolgere la gran parte dei motori, le versioni a gasolio dovrebbero sfoggiare non solo un migliorato livello delle prestazioni, ma anche una minor produzione di CO2. Staremo a vedere.

Per quanto riguarda la trasmissione possiamo ormai ufficialmente affermare come il cambio automatico sia definitivamente entrato nel cuore anche degli europei, italiani compresi. Peugeot ha da poco lanciato il nuovo EAT8 – variante con due marce in più rispetto al vecchio EAT6, più leggero ed “ecologicamente corretto”. Proprio l’EAT8 troverà quindi posto anche sulla Peugeot 308 2020, chissà – magari rivisitato ulteriormente per migliorarsi per resa e consumi.

E chiudiamo con la guida autonoma. Sulla 308 che verrà si parla di livello 2. Sarà quindi capace, sempre con l’obbligatoria supervisione di un essere umano, di gestire in autonomia molte situazioni. Potrà quindi rallentare o frenare in base alle condizioni reali del traffico che la precedono, ripartendo “da sola” se la colonna dovesse muoversi entro pochi secondi dalla fermata. Novità dovrebbero poi coinvolgere il capitolo dell’infotainment, realizzato sulla base delle attuali tecnologie, ma dalla risposta ancor più fluida e veloce.

Il prezzo? Top Secret, ovvio. Certo è che sono moltissimi i miglioramenti che pioveranno sulla prossima generazione di Peugeot 308 e chissà se la casa francese riuscirà a confermare l’attuale listino d’attacco, a 21 mila Euro.

ARTICOLI CORRELATI