Nuova Toyota Prius AWD-i 2019, il nuovo ibrido anticipa il futuro

Toyota Prius anticipa il futuro dell'ibrido grazie ad un nuovo sistema di trazione integrale battezzato AWD-i. Cambiano anche le linee, ora più armoniose

Toyota Prius è nata nel 1997 con il preciso intento di anticipare i tempi. Senza dubbio, ad oggi, è l’auto ibrida più famosa al mondo, tanto da essere entrata nella cultura popolare. Negli Stati Uniti è icona della vita green come da noi lo è l’essere vegetariani o l’andare a lezioni di yoga. La nuova Toyota Prius 2019, presentata al Salone di Los Angeles in anteprima globale, torna in gioco in un momento chiave per il segmento. Se vent’anni fa era difficile vendere un’auto ibrida perché nessuno sapeva cosa stesse comprando, ad oggi è altrettanto difficile per via della concorrenza sul mercato.

Per questo Toyota ha aggiornato il proprio pioniere ibrido con la nuova tecnologia AWD-i e linee riviste più coerenti col nuovo family feeling del marchio. In questo modo, oltre a rinnovare un modello particolarmente amato dal mercato globale, Toyota spiana la strada all’impiego della trazione integrale anche sul resto della gamma ibrida, con applicazioni di primo interesse su C-HR, RAV4 e Corolla.

Come è fatta la nuova Prius

Le linee diventano più armoniose e smussate, ma il carattere resta intatto. La direzione stilistica abbandona tagli netti e linee squadrate a favore di uno sguardo d’insieme più morbido. Due passi avanti ed uno indietro quindi, per quanto riguarda il posteriore invece troviamo il doppio lunotto che va tanto di moda fra i costruttori nippo-coreani.

Nessuna foto ufficiale, invece, che raffiguri gli interni, ma in Toyota si parla del nuovo infotainment Touch 2 (più reattivo e facile) e di un Head-Up Display con un maggior numero di funzioni. Per adattarsi a Smartphone sempre più grandi la nuova Prius ospita anche un vano di carica wireless più ampio. Tra le altre sottigliezze segnaliamo quindi i nuovi colori Emotional Red e Aqua Breeze (in foto).

La tecnica, ovvero l’AWD-i

Toyota Prius 2019 è costruita sulla nota piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture) e si basa sulla nuova unità ibrida da 2.0 litri e 180CV. Punto focale di questa configurazione è il baricentro basso della vettura, pensato per migliorare il feeling di guida anche in situazioni poco consone ad un’utilitaria ecologica.

La Prius porta al debutto la Hybrid AWD-i, una tecnologia che implementa all’ibrido la trazione integrale di tipo intelligente: il sistema entra in azione a velocità comprese tra i 10Km/h ed i 70Km/h quando una centralina dedicata -attraverso diversi sensori- registra perdite di aderenza su fondi difficili. Il modulo, leggero e compatto per non influire sui consumi, non necessita l’impiego di differenziali o di alberi di distribuzione aggiuntivi.

La nuova Toyota Prius 2019 debutta in Europa in occasione del Salone di Bruxelles il 18 gennaio 2019. Per conoscere prezzo, data d’uscita e specifiche tecniche bisognerà quindi attendere ancora.

ARTICOLI CORRELATI