USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Pagani Zonda R Evo by Lanzante: l’hypercar da 800 CV ora è omologata per la strada

Il 4° esemplare di Pagani Zonda Revoluciòn potrà circolare presto anche su strada, grazie all'omologazione ottenuta tramite le modifiche del preparatore Lanzante Limited

La storia della bellissima e potentissima Pagani Zonda sembra non finire mai: dopo la versione “R” da pista, infatti, la supercar introdotta sul mercato per la prima volta nel lontano 1999 ha ottenuto come ultimo step evolutivo la “R Evo“, anche conosciuta come “Revoluciòn” e prodotta in serie limitatissima a soli cinque esemplari che, oggi, è in realtà stata ormai superata dalla sua erede definitiva Huayra R da 850 cavalli.

Tutte belve a quattro ruote sfruttabili unicamente all’interno di un circuito… tranne un esemplare specifico della Revoluciòn, che invece sarà destinato a un utilizzo differente da quello per il quale era stato inizialmente costruito. Il quarto esemplare della Zonda R Evo, infatti, è stato inviato dal suo proprietario (il boss di TopCar Design) al preparatore britannico Lanzante Limited, al fine di ottenere l’omologazione per la circolazione stradale proprio come accaduto in precedenza alla McLaren P1 GTR.

Pagani Zonda R Evo Revoluciòn Lanzante

In questo momento le modifiche necessarie per rendere questa bellissima Pagani “road-legal” non sono state specificate: l’unica certezza è che qualsiasi sarà l’intervento, il suo costo sarà davvero elevato. La Zonda R Evo in questione, dalla carrozzeria in carbonio blu con flap anteriori colorati con le tinte della bandiera italiana e cerchi dorati, può contare su un V12 sei Litri da 830 cavalli e 730 Nm di coppia massima, abbinato a un cambio sequenziale a sei marce e a un’aerodinamica talmente raffinata da poter contare addirittura su un’ala posteriore con DRS integrato.

I freni, inoltre, sono i CCMR della Brembo con trattamento carbo-ceramico, mentre l’impianto di scarico è provvisto di schermatura termica e anti-corrosione in ceramica. L’utilizzo diffuso della fibra di carbonio, infine, ha permesso agli ingegneri Pagani di ridurne il peso a secco a soli 1.070 kg, che ci immaginiamo salirà leggermente quando le modifiche di Lanzante saranno portate a compimento. Se volete darle un’occhiata, ecco qua sotto il video girato dal famoso YouTuber TheTFJJ: buona visione!

TUTTO SU Pagani Zonda
Articoli più letti
RUOTE IN RETE