USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Pagani Zonda Revolucion

Presentata nel corso dell'esclusivo evento Vanishing Point ai clienti della Casa, Pagani Zonda Revolution è la massima espressione della factory italiana in materia di sportiva estrema, regina della pista

Pagani Zonda Revolucion, supercar da 800 cv
L’evoluzione della specie, la rivoluzione di un’idea applicata alla velocità pura. Pagani Automobili svlea la versione finale della Pagani Zonda Revolucion ai clienti ed alle loro famiglie durante l’evento Vanishing Point 2013, il raduno internazionale Pagani. La Pagani Zonda Revolucion è la star dell’evento: il top della tecnologia Pagani applicato ad una sportiva senza pari, nata per suscitare emozioni uniche tanto in pista quanto come gemma più preziosa della collezione d’auto più esclusiva. Pagani Zonda Revolucion vanta una cura artigianale in ogni dettaglio: al contempo,è sviluppata e costruita secondo standard tecnologici al top della produzione automobilistica mondiale.

Pagani Zonda Revolucion pesa solo 1070 kg grazie al telaio in carbonio / titanio
La monoscocca centrale in carbonio – titanio ferma l’ago della bilancia a quota 1070 kg. Il propulsore della supersportiva Pagani Zonda Revolution è un’evoluzione del curoe di 6.0 litri V12 AMG della Zonda R. Ora eroga 800 cavalli e 730 nm di coppia massima, con un rapporto di 748 cavalli per tonnellata. Il cambio a 6 marce in magnesio montato trasversalmente è di tipo sequenziale, con passaggi di marcia in soli 20 millisecondi. Sono ben dodici i diversi settaggi del controllo di trazione sviluppato appositamente da Bosch, al pari dell’impianto ABS. Anche quest’ultimo è regolabile secondo le esigenze e i gusti del pilota.

Evoluzione dell’aerodinamica: Pagani Zonda Revolucion
L’aerodinamica della Pagani Zonda Revolucion è stata rivista a fondo. Ci sono novità di rilievo, come nuovi deflettori applicati al paraurti anteriore e uno stabilizzatore montato verticalmente sul paraurti posteriore. Tra le altre caratteristiche uniche della Pagani Zonda Revolucion, citiamo il nuovo  DRS (Drag-Reduction-System) integrato nell’alettone posteriore. Questo sistema vanta due differenti modalità d’intervento, entrambe attivabili in qualsiasi momento dal pilota. In sostanza, il DRS modifica l’inclinazione dell’ampio alettone della Zonda Revolution aumentando o diminiuendo la deportanza aerodinamica con effetti riscontrabili sulla guida. Tenendo premuto il pulsante sul volante per più di due secondi si avvia il programma automatico: un algoritmo adatta l’inclinazione dell’ala in tempo reale al fine di garantire la massima tenuta di strada.

Pagani Zonda Revolucion: freni da F1

L’impianto frenante della Pagani Zonda Revolucion beneficia di inediti freni carboceramici Brembo sviluppati secondo il know how accumulato nell’esperienza in F1. Nell’uso in pista estremo, il nuovo impianto frenante CCMR garantisce un risparmio di peso del 15% rispetto alla precedente generazione, denominata CCM. Inoltre il nuovo impianto vanta temperature operative più basse, che si traducono in prestazioni migliori tanto per efficacia quanto per durabilità nell’uso estremo in pista.

TUTTO SU Pagani Zonda
Articoli più letti
RUOTE IN RETE