Peugeot 308, prestazioni e consumi della gamma diesel

Due le motorizzazioni diesel disponibili sulla Peugeot 308: il 1.6 quattro cilindri 8V HDi 92 CV e il 1.6 quattro cilindri 8V e-HDi 115 CV. I prezzi partono da 19.900 euro

La concorrenza è sempre agguerrita. La nuova Peugeot 308, fresca di restyling, è costretta a battagliare ancora una volta con le più recenti generazioni di rivali del calibro di Volkswagen Golf, Opel Astra, Ford Focus e Renault Mégane. Berlina a cinque porte ben rifinita, si presenta con un abitacolo spazioso e anche un baule capiente. Colpisce la strumentazione, al di sopra del volante.  Due le motorizzazioni diesel presenti nella gamma: il 1.6 quattro cilindri 8V HDi 92 CV e il 1.6 quattro cilindri 8V e-HDi 115 CV. Entrambi sono sovralimentati. 

 

Prestazioni e consumi del 1.6 HDi
Il quattro cilindri da 1.6 litri 8V HDi 92 CV equipaggia laversione entry level della gamma diesel della Peugeot 308. Abbinato a un cambio manuale a cinque marce, raggiunge una velocità massima di 183 km/h. Per lo scatto da 0 a 100 km/h impiega 12,8 secondi. La coppia massima di 230 Nm è disponibile a 1.750 giri/minuto. Ogni 100 chilometri, il quattro cilindri 1.6 HDi della Peugeot 308 consuma di 3,6 litri di gasolio nel ciclo misto, 3,3 litri in autostrada e 4,3 litri in città. Le emissioni sono pari a 95 g/km di CO2.

 

Prestazioni e consumi del 1.6 e-HDi
Pur mantenendo la stessa cilindrata, il 1.6 8V e-HDi 115 CV (abbinato a un cambio manuale a sei marce) permette di migliorare notevolmente le prestazioni della Peugeot 308: velocità massima di 196 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 11,4 secondi e coppia massima di 270 Nm a 1.750 giri/minuto. I consumi invece, grazie anche al sistema Start&Stop, restano pressoché invariati rispetto al 1.6 HDi 92 CV: 3,7 litri di gasolio ogni 100 chilometri nel combinato, 3,3 litri nei tratti extraurbani e 4,2 in mezzo al traffico cittadino. Identiche pure le emissioni: 95 g/km.

ARTICOLI CORRELATI