Sognando la Thailandia su una Land Rover Defender

Da Roma a Bangkok attraverso 20 Paesi, 20.000 chilometri e scoprendo 17 siti UNESCO. Questa l'impresa di Nicola Marcellino e Federico De Dominicis supportati da Paesionline con Infomotori.com al loro fianco come media partner

Partireste in macchina in direzione Thailandia? C’è chi ha intenzione di farlo, e sono i protagonisti di “Sognando la Thailandia”, che hanno deciso di intraprendere un viaggio che ha tanto il sapore dell’avventura. Tutto è stato organizzato nei minimi dettagli e ora che Nicola Marcellino e Federico De Dominicis hanno messo in moto la loro Land Rover Defender 90 TD4 SW e dato potenza ai 123 cavalli nascosti nel motore, non ci resta che seguirli.
L’idea di “Sognando la Thailandia” è nata qualche mese fa quando Nicola, “viaggiatore di professione”, e Federico, fotografo, hanno iniziato a pianificare la loro grande avventura.

La hanno proposta a Luca Cotichini ed Emiliano D’Andrea di PaesiOnLine e da lì è cominciato tutto. Dopo mesi frenetici di programmazione, sabato 25 maggio sono partiti dal Parco Divertimenti MagicLand di Valmontone. Nel corso del viaggio, Nicola e Federico attraverseranno 17 paesi, percorreranno più di 20 mila chilometri e visiteranno oltre 20 siti UNESCO, il fil rouge che lega tra di loro le tappe di “Sognando la Thailandia”. A fine agosto, dopo tanto cammino, raggiungeranno il Paese del Sorriso.

Loro fidata compagna sarà la cara vecchia Land Rover Defender 90 TD4 SW, che li porterà in giro da Roma a Bangkok. Bianca, 2400 cc di cilindrata, 123 cavalli, motorizzazione Diesel e trazione integrale, l’auto sembra perfetta per compiere il suo dovere: coprire più di 20 mila chilometri in tre mesi, in territori diversi e con condizioni climatiche differenti. Ma la potenza da sola non basta. Per non perdere la strada è necessario avere una buona guida e da questo punto di vista Nicola e Federico non si sono fatti mancare nulla; sulla loro auto monteranno un Geosat 4X4 fornito da AvMap, un navigatore ideale per la guida in città ma anche per quella in fuoristrada.

Le premesse per una grande avventura senza imprevisti ci sono tutte. Dopo la partenza, “Sognando la Thailandia” ha fatto subito tappa in Friuli Venezia Giulia, prima di abbandonare l’Italia con l’ingresso in Slovenia. Il viaggio inizia a prendere forma: Ungheria, Serbia, Bulgaria, Turchia, Georgia e Azebaigian nel primo mese. Il Defender continuerà a darsi da fare tra le Repubbliche dell’ex Unione Sovietica, fino alle porte della Cina, per chiudere poi con Vietnam, Laos e Thailandia. Sperando che a Bangkok ci sia spazio per parcheggiare!

Una bella avventura resa possibile dalla tenacia degli amici di paesionline.it che può contare sul sostegno di infomotori.com, mediapartner del viaggio Sognando la Thailandia. Stay tuned!!

ARTICOLI CORRELATI