USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Tesla apre i Supercharger a tutte le auto elettriche: in Olanda 10 siti già attivi

Elon Musk ha ufficializzato il progetto pilota che permetterà a veicoli elettrici di altri marchi di usufruire della rete di ricarica Tesla

Quando un’idea diventa realtà: le indiscrezioni dello scorso agosto oggi finalmente si concretizzano per la Casa di Palo Alto, che grazie a un progetto pilota firmato da Elon Musk permetterà anche alle auto elettriche di altri marchi di usufruire della rete di ricarica dominata dai potentissimi Tesla Supercharger. La promessa, quindi, è stata mantenuta e definirà una sperimentazione che, per il momento, prenderà vita in dieci stazioni già attive in Olanda (Paesi Bassi), con la quale si raccoglieranno dati da parte degli utenti su tempi e modalità di ripristino dell’energia nei pacchi batterie.

Dopo il caso della Norvegia sarà dunque l’Olanda a farsi pioniere di questa rivoluzione nei sistemi di ricarica, a cui potranno effettuare l’accesso (per il momento) solo gli automobilisti che abbiano residenza in questo Paese. Gli interessati dovranno scaricare l’app dedicata e munirsi di connettore CCS (Combined Charging System), che oggi rappresenta lo standard europeo per marchi prestigiosi come BMW, Mercedes, Ford e Volkswagen.

I prezzi per un “pieno”? Leggermente più alti rispetto ai possessori di una Tesla: le prime indiscrezioni parlano di un costo pari a 0,59 Euro per kWh, che potrà anche essere inserito all’interno di un abbonamento speciale da 13 Euro al mese e che limita il costo al kWh a soli 0,24 Euro. Per quanto riguarda i siti attivi, qua sotto vi riportiamo la lista dei primi dieci nei Paesi Bassi:

  • Sassenheim
  • Apeldoorn Oost
  • Meerkerk
  • Hengelo
  • Tilburg
  • Duiven
  • Breukelen
  • Naarden
  • Eemnes
  • Zwolle

Tesla Supercharger Italia

Articoli più letti
RUOTE IN RETE