Felipe Massa si augura un GP di Cina normale

Il pilota brasialiano della Ferrari cerca la fiducia in una F2012 migliore. A Shanghai la sua vettura porta degli aggiornamenti

In Cina lo sviluppo del lavoro svolto a Maranello
Un cielo coperto ha salutato Felipe Massa al suo arrivo sul circuito di Shanghai a metà mattina, poche ore prima di affrontare i media nell’area hospitality della Scuderia Ferrari che, come per tutte le altre squadre, qui è montata su palafitte sopra ad un piccolo lago, nel retro del paddock. “Ho trascorso molti giorni a Maranello, lavorando con gli ingegneri, per analizzare e cercare di capire quello che è successo nelle ultime due gare” ha risposto il pilota della Ferrari alla domanda su come avesse trascorso il tempo dopo l’ultimo gara, in Malesia. Poi, ha anche confermato di aver ricevuto qualche buon consiglio da un ex pilota di F1, ex ferrarista e brasiliano, Rubens Barrichello. “Ho parlato con Rubens dopo la gara della Malesia e, in effetti, è stato un post gara anche per lui, che corre nella Indycar. Abbiamo parlato anche di questo, dato che per lui si tratta di imparare a conoscere una nuova categoria. E gli ho parlato di ciò che stava accadendo a me. Penso che abbia ragione: ho bisogno di rilassarmi, per lavorare nel miglior modo possibile. Ho bisogno di godere di quello che faccio, perché dopo tutto, le corse rappresentano ciò che amo, quindi spero di avere un buon weekend sia qui sia in Bahrain e ricominciare la mia stagione proprio da qui. Mi sento meglio e i pochi giorni di relax mi hanno aiutato, anche se mi sono già trovato in questo tipo di situazione prima e so come affrontarlo”.

Sulla F2012 di Massa alcuni aggiornamenti per il GP di Cina
Alla domanda riguardo a possibili modifiche sulla F2012, il brasiliano ha dato una valutazione realistica sul punto in cui si trova adesso la Scuderia. “Abbiamo lavorato sodo per portare alcune nuove componenti per questa gara anche se non siamo ancora riusciti ad andare completamente nella direzione che vogliamo, anche con questi aggiornamenti, ma stiamo lavorando molto duramente per riuscirci il più presto possibile e apportare un buon miglioramento nelle prestazioni della monoposto – ha detto Felipe – È quello che vogliamo e di cui abbiamo bisogno. Dobbiamo ricordarci che, anche se qui portiamo alcuni aggiornamenti, così come le altre squadre, la cosa più importante per noi è avere fiducia nel poter fare un lavoro migliore in pista e sapere che la fiducia può derivare anche dall’avere una vettura migliore”.

Massa vuole una gara normale
Poi le domande sono state principalmente rivolte alle caratteristiche specifiche del circuito cinese. “La pista qui a Shanghai è dura per le gomme, sia per le Soft sia per le Medium, che si montano qui: il degrado è un fattore da prendere in seria considerazione quando si inizia a lavorare sul set-up, soprattutto per la gara. Il tempo può rappresentare un’altra componente importante a cui dobbiamo essere preparati. Dal mio punto di vista personale, voglio solo avere una gara normale e finire nella posizione che mi spetta con questo pacchetto. Normale o no, è importante avere un buon fine settimana. Ho bisogno di mettere tutto insieme nel modo giusto. Finora, in questa stagione le vetture sembrano essere molto vicine e questo va bene per le gare, ottimo per la competizione e la lotta in pista è una cosa positiva per il campionato. Adesso voglio solo essere in grado di lottare con le vetture davanti a noi”.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI